COMUNICATO STAMPA –

Lo scorso 19 aprile si è svolto presso il Jolly Hotel a Castrovillari un incontro pubblico sul tema della cooperazione economica nel settore assicurativo.

Al centro della tavola rotonda, patrocinata dalla Confcooperative Calabria e dalla Banca di Credito cooperativo (BCC) “Mediocrati”, il caso della Compagnia del Sud: l’ambizioso tentativo di dar vita nel nostro territorio a una compagnia assicurativa in forma cooperativa.

La CdS SCpA(Compagnia del Sud Società Cooperativa per Azioni) nasce dal sogno che il suo presidente, Franco Ferro, ha condiviso con amici e colleghi. Dopo una vita nel settore assicurativo, egli ha deciso di tentare ciò che mai nessuno prima di lui aveva osato intraprendere alle nostre latitudini: fondare una compagnia assicurativa nel cuore di quel Meridione sempre tanto bistrattato dalle maggiori compagnie assicurative operanti a livello nazionale.

Nel freddo universo delle assicurazioni, proprio dal Sud più profondo parte un progetto economico e associativo che vuole mettere insieme persone per bene: professionisti, piccoli imprenditori, artigiani e commercianti.

La CdS vuole essere una compagnia assicurativa solida che possa portare sviluppo e occupazione sul nostro territorio e allo stesso tempo possa dimostrare come anche nel Meridione, terra di mafie e malaffari, sia possibile mettere insieme le migliori energie e professionalità per fare impresa in maniera sana e solidale.

La CdS, quindi, indica una strada: quella della cooperazione e della mutualità per uno sviluppo alternativo e diffuso del Mezzogiorno. Di questo si è discusso nella tavola rotonda di domenica scorsa, alla quale hanno preso parte il presidente della CdS, Franco Ferro, in rappresentanza del presidente della Confcooperative Calabria, Camillo Nola; il consigliere regionale della Confcooperative Calabria, Salvatore Monaco; il responsabile del Settore cultura dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani (ANCI) Giovani Calabria, Francesco Lo Giudice; il docente universitario Giuseppe De Bartolo; la coordinatrice del Gruppo CdS Pollino, Annamaria Maradei e il giornalista Oreste Parise.

«Il sogno Compagnia del Sud sta diventando realtà», ha asserito il presidente della costituenda realtà assicurativa meridionale. «Ad oggi contiamo oltre 700 soci ed abbiamo raccolto gran parte del capitale sociale necessario ad ottenere le autorizzazioni per entrare nel mercato assicurativo. Basta un altro piccolo sforzo nel diffondere il nostro progetto, ed entro fine anno si potrà realizzare il nostro sogno: nascerà la prima compagnia assicurativa con sede nel Sud d’Italia ed una delle poche a livello nazionale in forma cooperativa», ha inoltre affermato lo stesso.

Gli altri interventi hanno ribadito l’assoluta validità del progetto della CdS e la sua importanza per il tessuto economico del nostro territorio, sia in termini di prospettive occupazionali (dirette e indirette), sia come modello per analoghe iniziative imprenditoriali in forma cooperativa in altri settori economici.

L’incontro si è concluso con la soddisfazione del numerosissimo pubblico e con l’intento, dei presenti a continuare la promozione dell’iniziativa nel cercare nuovi soci per la nascente CdS.

Non resta che augurarsi che tale sogno si realizzi: le premesse sembrano esserci tutte.

Gruppo CdS Pollino

Martedì, 21 Aprile 2015 15:27

Garanzia giovani - Un'impresa per il tuo futuro

Scritto da

Lunedì 27 aprile, ore 18:00, presso il Polifunzionale di San Girolamo si terrà un convengno dal titolo "Garanzia giovani - Un'impresa per il tuo futuro".

All'incontro, moderato da FEDERICA PIETRAMALA, Responsabile Politiche Giovanili Cgil Calabria, interverranno:

ANGELO SPOSATO, Segretario Comprensoriale Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, CRISTIANO MAGNELLI, Responsabile Centro per l'impiego di Castrovillari, ANTONIO DE MARCO, Direttore Dipartimento Lavoro della Regione Calabria, MIMMO LO POLITO, candidato Sindaco del centrosinistra.

Concluderà CARLO GUCCIONE, Assessore al Lavoro della Regione Calabria.

COMUNICATO STAMPA

Continua il tour ispettivo nella sanitá calabrese della deputata del movimento5stelle Dalila Nesci.
Lunedì 20 aprile è toccato all'ospedale civile "Ferrari" di Castrovillari, da tempo vittima del piano di rientro regionale, che ha messo a dura prova la struttura sanitaria del Pollino.
«L'ospedale di Castrovillari deve essere un vero spoke, per cui va riattivata l'Ortopedia, salvata la Ginecologia-Ostetricia, aumentato l'organico della Rianimazione e previsto un potenziamento della Chirurgia». Lo dichiara la stessa deputata a termine dell'odierna visita al nosocomio cittadino, effettuata insieme agli attivisti del locale Meet Up "Castrovillari a 5 stelle".
La parlamentare aggiunge: «L'Unità coronarica deve funzionare per 24 ore, piuttosto che per 12, i lavori di adeguamento del vecchio plesso vanno portati avanti e i posti letto previsti dal piano di rientro devono essere effettivi. Inoltre - continua la parlamentare - c'è un ala nuova ancora chiusa, con capacità di oltre 40 posti letto. Bisogna farla funzionare, rimediando agli sprechi prodotti dalla politica, e va aperto al più presto il nuovo blocco operatorio, inaugurato 5 anni fa da Giuseppe Scopelliti e poi sigillato».
Un ospedale, come si evince dall'ispezione che si regge soprattutto grazie ai turni massacranti a cui sono sottoposti gli operatori ed agli sforzi della direzione che ogni giorno deve gestire la criticità della situazione, che se non vedrà una svolta, è destinata a peggiorare.

Nesci conclude: «Scriverò un'apposita nota al commissario alla sanità e al governatore regionale, ai quali chiedo, già da ora, di portare il personale mancante all'ospedale di Castrovillari, domandando a chi ci lavora quale sia il fabbisogno effettivo».
Il MeetUp "Castrovillari a 5 stelle" esprime soddisfazione per la disponibilità della loro portavoce in parlamento e per come si è svolto il tour ispettivo.

MeetUp "Castrovillari a 5 stelle"


Martedì, 21 Aprile 2015 12:17

Scomparso un uomo a Castrovillari

Scritto da

Scomparso un uomo, aiutateci a trovarlo 

Ci è arrivata una segnalazione della Scomparsa di un uomo a Castrovillari:

Si chiama Ambrosio Pittelli di 63 anni, alto circa 1,55m capelli brizzolati  al momento della scomparsa indossava un pantalone blu ed una camicia beige. 

Si prega di contattare i familiari al 3423727841 oppure 3496432472

A. F.

 

COMUNICATO STAMPA

E’ la volta di Castrovillari!
La portavoce al Parlamento Dalila Nesci, dallo scorso 12 marzo, ha intrapreso un tour ispettivo dei vari ospedali pubblici calabresi in cui sta "annotando disservizi, stranezze, paradossi e carenze" facendo, di volta in volta "precise richieste alle istituzioni di competenza, perché la salute è un diritto insopprimibile, nonostante il pareggio di bilancio in Costituzione" e "denunciando abusi e speculazioni nella sanità calabrese, dove ogni anno girano miliardi di euro, spesso utilizzati male se non, addirittura, sottratti da furbi e delinquenti".

Come si legge da un post del Blog del Garante del M5S, Beppe Grillo, "il progetto di distruggere la sanità pubblica" prosegue "quando i soldi si potrebbero trovare altrove, se solo si volesse. Ad esempio (e tanto per cambiare), nella corruzione.
Nel 2014 sono stati individuati sprechi per oltre 2,6 miliardi di euro e frodi ai finanziamenti pubblici e al welfare per 1,5 miliardi (Rapporto Guardia di Finanza) ma, secondo le stime dell’Ispe, la corruzione nella Sanità ci costerebbe almeno sei miliardi di euro.
Per questa ragione il M5S nella commissione Affari Sociali della Camera ha presentato una Proposta di Legge con la quale si chiede di istituire una commissione d'inchiesta parlamentare sulla corruzione nella Sanità, di cui stiamo chiedendo una veloce calendarizzazione" .
Per questa ragione, su richiesta degli attivisti del Meetup Castrovillari a 5 Stelle, Dalila Nesci, giorno 20 aprile effettuerà una visita alla nostra struttura ospedaliera.
Nell'occasione verranno raccolte le criticità e le inefficienze in modo da presentare un documento denuncia al Presidente della regione Oliviero.

L'ispezione sarà accompagnata da 4 attivisti del Meetup Locale e, su richiesta degli stessi, da un volontario di una delle associazioni che seguono il problema ormai da anni restando inascoltate.

Meetup Castrovillari a 5 Stelle

− COMUNICATO STAMPA −

Torna “Il mercatino dell’usato di Castrovillari e dintorni” IV edizione, a Castrovillari via Roma / Corso Garibaldi, domenica 24 maggio. Il mercatino vintage e dell'artigianato creativo organizzato dall'associazione culturale “Si, mama” . Nuova location, all’aperto, grazie alla bella stagione, adottata con l'obiettivo di rivitalizzare l’isola pedonale ed avviare una serie di eventi che si susseguiranno fino ad Ottobre. Novità di questa IV edizione la presenza della zona hobbisti con le loro splendide creazioni e la zona “mercatino delle Pulci” con i loro affascinanti pezzi antichi. Per l'intera giornata i visitatori potranno trovare prodotti di qualità, riciclo creativo, vintage, gioielli, antichità, e altro, esposti in modo accattivante. Ci sarà spazio anche per la solidarietà.

Marina Martino

per l'Associazione culturale “Si, mama”

 

Pagina 4 di 194
FreshJoomlaTemplates.com
Sunday the 20th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta