− COMUNICATO STAMPA −

Si apre ancora una volta il sipario dell’auditorium comunale per l’undicesimo spettacolo in cartellone di “TeatroMusica 2014­2015”; la rassegna ideata e organizzata da L’Allegra Ribalta, presieduta da Massimo Celiberto, sotto la direzione artistica di Franco Guaragna, che anche quest’anno sta riscuotendo notevoli consensi alternando testi teatrali divertenti a concerti di qualità. Domenica 1 marzo alle 18,30 sarà la compagnia Aprustum a portare in scena “Cafè Chantant”, commedia musicale in tre atti di Eduardo Scarpetta, per la regia di Casimiro Gatto. Vero e proprio capolavoro di Scarpetta, “Cafè Chantant” punta alla risata trattando uno dei periodi più brutti e difficili del teatro. Ambientata in una Napoli di inizio Novecento, in piena "belle époque", la commedia si snoda tra gli espedienti per campare di un gruppo di teatranti di prosa classica alle prese con la "crisi del settore", a causa dello straripante successo di una nuova forma di spettacolo, appunto il Cafè Chantant. Uno spettacolo nel quale si eseguivano piccole rappresentazioni teatrali e numeri di arte varia (operette, giochi di prestigio, balletti, canzoni), in locali dove si potevano consumare bibite e generi alimentari nel corso dello spettacolo. Cafè Chantant, con un forte riferimento legato alla realtà storica dei teatri e alla loro trasformazione, è tutto giocata sull’improvvisazione degli attori classici che si devono cimentare in un nuovo genere d’intrattenimento, reinventando dei nuovi ruoli con personaggi­macchiette: la prima ballerina del can­can, il mago di scena, lo chansonnier dai lustrini malinconici, la bella chanteuse con la mossa. Un pot­pourri di personaggi con le loro miserie e le loro vittorie ­ tra scappatelle extraconiugali e i problemi della "fame nera” per un vaudeville alla napoletana, per divertirsi con gusto e riflettere su un particolare momento di crisi etico sociale, facendo qualche dovuto paragone con la società contemporanea. In scena all’auditorium di Morano ci sarà il collaudato gruppo di attori di Aprustum formato da Fedele Battipede, Antonio De Biase, Ivan Donadio, Luca Donadio, Luana Fazio, Vincenzo Forte, Luigi Grisolia, Rosanna Guaragna, Gabriele Pacenza, Mariella Pudia, Alessandra Pugliese, Katia Sartore, Claudio Scriva e Lucrezia Zaccaro. Accompagnati dall’orchestra dal vivo composta da Camillo Maffia, Alessandro Fuscaldo, Nunziato Di Benedetto, Eva Iannuzzi, Giuliano Struga e Francesco Russo. Le musiche e le scene dello spettacolo sono di Andrea Magnelli. Per il gran finale di stagione a “Cafè Chantant” di Aprustum seguiranno altri tre spettacoli imperdibili, tra cui il concerto “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti previsto per il 21 e 22 marzo. Buone notizie giungono anche dal fronte istituzionale, infatti, il sindaco De Bartolo ha annunciato che a breve inizieranno i lavori di efficientamento energetico per la Casa Comunale e per l’auditorium, secondo un progetto finanziato dal Ministero dell’Ambiente. Lavori che renderanno l’auditorium ancora più accogliente per l’inizio della nuova Stagione di TeatroMusica.

DOMENICO DONATO

Ufficio Stampa

TEATROMUSICA 2014­2015

 

COMUNICATO STAMPA


L’Associazione Cittadina “Solidarietà e Partecipazione” ha designato a candidato a Sindaco per le prossime consultazioni amministrative al Comune di Castrovillari, l’Avv. Peppe Santagada.

La scelta è arrivata dopo un percorso democratico, trasparente e partecipato, interno all’Associazione, culminato con l’Assemblea Generale dei Soci che, per acclamazione, ha eletto a candidato a Sindaco il già due volte Consigliere comunale delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione”.

Preliminarmente erano stati individuati gli impegni da richiedere al futuro Candidato.

Ne sono stati unanimemente indicati due, il primo, quello di rappresentare i valori sui quali l’Associazione si fonda: integrità morale, senso etico, adesione e condivisione delle attività e degli interessi associativi e il secondo, la disponibilità a rappresentare lealmente e coerentemente la linea dell’Associazione e le posizioni espresse dai suoi Organismi collegiali –Consiglio Direttivo ed Assemblea dei Soci- nei vari campi della sua attività.

Entra ora nel vivo la campagna elettorale delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” che ha, anche in questa circostanza, mostrato la via del rinnovamento e della qualità, nel segno dell’impegno civico e della serietà di intenti. Sempre e solo nell’interesse di Castrovillari e dei Castrovillaresi.

L’entusiasmo che ha accompagnato la scelta dell’Avv. Peppe Santagada sarà certamente buon viatico per rinverdire e ulteriormente migliorare i successi elettorali che hanno visto le Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” giungere al ballottaggio già alla seconda consultazione elettorale a cui ha partecipato.


Il Comitato Elettorale
Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione”

− COMUNICATO STAMPA −

Conferire la cittadinanza onoraria a monsignor Nunzio Galantino. La proposta arriva dai gruppi consiliari di centrodestra all’indomani dell’annuncio, dato dallo stesso Presule, della convocazione per sabato mattina di clero e fedeli per procedere, secondo quanto riportato dagli organi di informazione, ad importanti comunicazioni. Di fronte all’imminente, probabile avvicendamento alla guida della Chiesa cassanese, anticipato ed ufficializzato già dal Santo Padre in occasione dell’udienza del 21 febbraio, i capigruppo del centrodestra – nelle persone di Mimmo Lione, Giuseppe Cerchiara, Luigi Cosenza e Nicola Leone – avanzano l’idea di insignire il Pastore della Chiesa cassanese della cittadinanza onoraria. «Monsignor Galantino – dicono i quattro capigruppo – tanto si è speso per la città di Cassano e l’intera comunità diocesana, soprattutto nei giorni bui e tristi del triplice omicidio in cui perse la vita il piccolo Cocò ed in occasione dell’assassinio di padre Lazzaro Longobardi. Ha promosso ed organizzato la visita alla diocesi del Pontefice, conseguito l’elevazione a Basilica minore della Cattedrale e, in particolare, riacceso la speranza nei giovani, dimostrando coi fatti, e con l’impegno portato avanti in favore dei più deboli ad esempio tramite l’operato della Caritas da lui presieduta, che un altro stile di vita un altro orizzonte sono possibili». Ragioni per le quali, argomentano Cosenza, Lione, Cerchiara e Leone, «chiederemo al presidente del consiglio ed all’amministrazione comunale di accogliere e sostenere unitariamente questa iniziativa, convocando in tempi rapidi una seduta ad hoc dell’assemblea consiliare. Monsignor Galantino ha sempre ricordato quanto si senta cassanese e quanto bene voglia alla nostra città: riteniamo doveroso suggellare questo abbraccio».

I Gruppi consiliari di centrodestra

− COMUNICATO STAMPA − 

Eccellenza, qualità, amore per le cose fatte bene. Ma soprattutto l’importanza per la cultura, lo studio, la formazione in generale. Per essere competitivi nel mondo del lavoro serve tutto questo. Lo hanno appreso bene gli studenti dell’Itcg “Pitagora – Calvosa” affidata alla dirigente scolastica, Franca Eugenia Guarnieri, nel corso della nuova esperienza extra curriculare vissuta a Tropea nel cuore dell’azienda “Romano arti grafiche”. La nuova “uscita” degli studenti castrovillaresi rientra nel più ampio programma di alternanza scuola – lavoro che l’Istituto cittadino propone nel corso dell’anno di studi per conoscere direttamente realtà eccellenti e formative della Calabria.

I protagonisti della visita sono stati gli alunni del triennio accompagnati dai docenti Teresa Stabile, Francesco Ottato e Francesca Gaudio. Nel corso dell’incontro Mario Romano, presidente regionale dei giovani di Confindustria Calabria, ha sottolineato alle classi di studenti quanto sia importante investire nella formazione, considerando, come imprenditore calabrese, questo tassello una vera e propria missione sociale nella sua attività quotidiana.

Per i giovani presenti la visita è diventata un’attività altamente formativa che ha consentito di trasferire in loro valori essenziali per la loro crescita. L’esperienza fuori dalle mura scolastiche ha stimolato la curiosità dei ragazzi, toccando le corde dei loro interessi e delle loro passioni.

[ AVI Communication ]
di Vincenzo Alvaro

− COMUNICATO STAMPA −

Il mistero ha fatto da sfondo al Mercoledì d’autore, tradizionale appuntamento letterario con le migliori penne della casa editrice Falco.

Nella suggestiva Tea Room della “Torteria di Polly Dì” a Rende, tra un tè caldo e letture raffinate, lo scrittore Giulio Bruno ha presentato il romanzo L’esca di Alarico, elaborato poliziesco che racconta le imprese del commissario Giannitteri e del suo intuitivo amico Marcillei.

I riferimenti a Montalbano sono quantomai manifesti, fin dai nomi: proprio il bancario Marcillei, infatti, rappresenta l’anagramma di Camilleri.

Il romanzo, ambientato a Cosenza con minuziose descrizioni della città, dei tic e delle nevrosi dei suoi cittadini, è il secondo episodio di una saga che vede protagonista il detective Luca Giannitteri.

Due rapimenti e un omicidio sconvolgono la quiete della città, e sarà proprio il commissario a dover fare luce sui misteriosi delitti. Sullo sfondo, la figura di Alarico e la leggenda ad esso legata, in un intreccio tra storia e modernità che rapisce il lettore fino all’ultima riga.

Nel corso della serata, il pubblico ha rivolto numerose domande all’autore, che ha già rivelato che un terzo episodio della saga è in fase di realizzazione. 

 
Carlo Minervini
Ufficio stampa Falco editore

− COMUNICATO STAMPA −

Dopo le intriganti atmosfere tra sogno e realtà che ha regalato “Cùnt-ami”, spettacolo avvolto dal fascino intramontabile della fiaba, portato in scena dai giovanissimi attori de Il Loco Teatro, la XVI Stagione Teatrale Comunale di Castrovillari cambia totalmente registro e presenta “Ditegli sempre di sì” di Eduardo De Filippo. Lo spettacolo, il secondo fuori abbonamento, inserito nel cartellone messo a punto da Aprustum e Khoreia 2000, è previsto per sabato 28 febbraio, ore 21,00, al Teatro Sybaris. Omaggio al genio di Eduardo nel trentennale della sua scomparsa, sarà portato in scena dalla compagnia moranese L’Allegra Ribalta, presieduta da Massimo Celiberto. “Ditegli sempre di sì”, uno dei più importanti titoli della drammaturgia eduardiana, affronta come tema centrale quello della pazzia, presente anche ne “Il medico dei pazzi” di Eduardo Scarpetta, ed affrontata dallo stesso Eduardo in “Uomo e galantuomo”. Se però in quest’ultimo testo la pazzia del protagonista viene simulata per sfuggire a situazioni scomode e imbarazzanti, in “Ditegli sempre di sì”, al contrario, il protagonista è davvero malato di mente e, poiché questa condizione è stata tenuta nascosta, le sue stranezze saranno la causa di equivoci e situazioni imbarazzanti. Diretti da Casimiro Gatto, sulla scena ci saranno Adele Schifino, Alessandro Laitano, Domenico Laitano, Emilia Zicari, Fedele Fuscaldo, Franco Vacca, Gaetano Lo Tufo, Katia Sartore, Mariella Salerno, Roberto Coscia, Rosaldo Principe, Teresa Rosito e Vincenzo Forte. Protagonista della commedia è Michele Murri, un pazzo vero, fissato sulle parole, che va sentenziando che la gente non parla con vocaboli appropriati, creando così equivoci e fraintendimenti. Una volta fuori dal manicomio sembra perfettamente a posto, anche se prende tutto troppo sul serio: se la sorella zitella afferma che le piacerebbe sposare il vicino di casa, subito diffonde la voce del matrimonio; se un amico di famiglia giura che farà pace col fratello solo da morto, ecco che si affretta a mandare un telegramma con la dolorosa notizia; se qualcuno dà del matto a Luigi, lo spasimante della figlia, Michele tenta di tagliargli la testa, perché è lì, dice lui, che s'annida la pazzia. In questo testo di Eduardo de Filippo, scritto nel 1925 in pieno regime fascista e dunque fortemente “politico”, è invece evidente la tesi morale: la società ottusa, ipocrita e conformista mette inesorabilmente all’indice chi è “diverso”, estromettendo quindi inevitabilmente i pazzi “veri”, come Michele, ma anche gli estrosi, gli stravaganti, come il giovane e spiantato artista Luigi, che non potendo proteggersi neppure dietro la facciata della patologia medica è il vero escluso.

DOMENICO DONATO

UFFICIO STAMPA

XVI STAGIONE TEATRALE

COMUNALE DI CASTROVILLARI

Pagina 14 di 194
FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta