Martedì, 27 Gennaio 2015 12:55

Una Stella di bronzo brilla su Castrovillari

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
L'onorificenza L'onorificenza Tratta dalla Rete

Dopodomani, giovedì, 29 gennaio, alle ore 15:00, presso la Sala consiliare del Palazzo della Provincia di COSENZA, si terrà la cerimonia di premiazione delle Stelle al Merito sportivo, delle Medaglie al Valore atletico e dei Premi speciali CONI COSENZA.

Tra le persone che saranno insignite di una delle precedenti onorificenze sportive, una nostra concittadina.

Lunedì 3 novembre 2014, infatti, con una lettera inviata da ROMA dalla presidenza del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), e firmata dal suo stesso presidente, Giovanni MALAGÒ, veniva notificato ad Anna DE GAIO, che nella sua vita professionale e politica ricopre o ha ricoperto, in vari periodi, i ruoli di docente di Educazione fisica, dirigente sportiva, consigliera comunale, assessore comunale allo Sport, nonché vicesindaco, il conferimento della Stella di bronzo al Merito sportivo per l'anno 2013 «in riconoscimento delle benemerenze acquisite», come recita la missiva, nella sua «attività dirigenziale». In essa si esprime, inoltre, la «profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l'impegno dedicati allo sport in tanti anni di servizio».

La Stella al merito sportivo è un'onorificenza istituita nel 1933 ed è conferita dal CONI su proposta della Commissione Benemerenze sportive per premiare atleti, tecnici, dirigenti e società che si siano particolarmente distinti nel dare lustro allo sport italiano. Consta di tre distinti gradi: d'oro, d'argento e di bronzo. Quest'ultimo è assegnato per onorare società, ovvero dirigenti, rispettivamente con 20 o 12 anni di attività. 

Alle profonde congratulazioni del presidente del massimo consesso sportivo del Paese e agli auguri che lo stesso ha porto alla nostra meritoria concittadina affinché «nel prosieguo dell'attività dirigenziale» ella possa «conseguire ulteriori traguardi e soddisfazioni», si associano le nostre felicitazioni e i nostri auspici.

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Monday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta