Cultura

Cultura (257)

− COMUNICATO STAMPA −

“L’Utopia della Bellezza” è il titolo di un convegno in programma venerdì 6 febbraio, a partire dalle ore 16,30 nel Protoconvento francescano, organizzato dai Licei Classico e Artistico , dall’Associazione Italiana Cultura Classica con il patrocinio del Comune.

Dopo il saluto del Commissario straordinario, Massimo Mariani, sono previsti, moderati dalla docente del Liceo Classico, Angela Lo Passo, gli interventi del dirigente scolastico dei due Licei, Daniela Piccinni che affronterà “ La missione del filosofo nella comunità sociale”; seguirà il contributo della già docente dell’Istituto d’Arte, Adriana De Gaudio, su “Andrea Alfano, filosofo”; il presidente dell’Associazione Italiana Cultura Classica di Castrovillari, Leonardo di Vasto, poi, parlerà di “Platone, ovvero l’ideale della formazione dell’uomo nuovo”, mentre Anna Letizia Candelise, docente del Liceo Artistico, approfondirà la “Rivisitazione dell’opera-La Scuola di Atene- di Raffaello”.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

− COMUNICATO STAMPA −

Tra giurisprudenza, realtà e aspetti antropologici in una full immersion di tutto rispetto; un focus sicuramente interessante per ciò che presenta. A partire da queste portanti sabato 7 Febbraio, nella sala 14 del Protoconvento francescano di Castrovillari, dalle ore 17, si affronterà il tema “Le basi romanistiche dell’adulterio nella disciplina moderna e contemporanea dell’Istituto. Il caso di Carini tra il Diritto Comune e la Tradizione popolare dei cantastorie”. Questa intricata storica vicenda siciliana, con molti punti interrogativi, che interessò, tanti anni fa, l’uccisione di una donna , la baronessa Laura Lanza di Trabia, ed il suo amante, Ludovico Vernagallo, cantata in più versioni dalla tradizione popolare a partire da un poemetto che spiegava la passione amorosa sfociata nell’adulterio e nella morte , unendo la verità al mistero ed alla leggenda, oggetto, tra l’altro, di diverse interpretazioni espressive, ritorna, prepotentemente, proposta in un convegno giuridico per divenire occasione di approfondimento degli Istituti del diritto che attrae.

Il convegno, organizzato dalla Camera Civile e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari con il patrocinio del Comune e in collaborazione con l’associazione culturale Mystica Calabria, si svilupperà con il contributo di studiosi, antropologi oltre che di uomini di legge.

Dopo i saluti del Commissario straordinario del Comune, Massimo Mariani, di Roberto Laghi, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, sono previste, moderate da Ines Ferrante, Presidente di Mystica Calabria, le relazioni di : Giovanni Brandi Cordasco Salmena di San Quirico, docente di Diritto Romano Ellenistico presso la facoltà di Giurisprudenza di Urbino che approfondirà “I principi della Lex Iulia de adulteriis nella disciplina moderna e contemporanea dell’istituto”; di Leonardo Alario, docente di Storia delle tradizioni popolari all’Unical ed all’Ateneo di Bari, che riguarderà “Chianci Palermu, chianci Siracusa a Carini c'è lu luttu in ogni casa. L’amaro caso di la barunissa tra critica, storia e tradizione popolare”; di Antonella Gialdino, Presidente della Camera Civile degli Avvocati di Castrovillari che affronterà il tema de “La famiglia nell’ordinamento giuridico italiano”; di Giovanni Zagarese, Presidente della Camera Penale di Rossano che interverrà su “L’omicidio per causa di onore” dell’art. 587 cp. fino all’abrogazione dell'art. 1 L. 5 agosto 1981 n. 442”; di Vincenzo Di Pede, magistrato e Presidente della Sezione Civile del Tribunale di Castrovillari che tratterà “Il rilievo attuale dell’adulterio nel giudizio di separazione personale dei coniugi. Vecchie e nuove prospettive”.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

− COMUNICATO STAMPA −

Si è svolta domenica 18 Gennaio 2015 la seconda edizione del Corso “Mondo Gatto”: un corso di approfondimento rivolto a tutti gli amanti dei gatti organizzato dal gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari. L’intento del corso è stato quello di far conoscere ai partecipanti tutto il corredo comportamentale del gatto. Altro punto fondamentale è stato il tema della comunicazione ovvero sia tra gatto e uomo sia tra gatto e gatto. Insomma , un aiuto concreto per capire come è più opportuno comportarsi sia col micio di casa che con la colonia del quartiere vicino . Relatore del corso è stato anche quest’anno il medico veterinario di Castrovillari dott. Antonio Varcasia.

Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” Castrovillari.

− COMUNICATO STAMPA −

A Castrovillari, come a Ferramonti, negli anni 1940-43 vennero internati degli ebrei. Di questa presenza, però, non c’è stata memoria.

Per tale motivo l’associazione culturale Mystica Calabria intende celebrare e ricordare, con il patrocinio del Comune e della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, il Giorno della Memoria proponendo un evento particolare: la presentazione del libro del professore Luigi Troccoli, edito da Prometeo ed intitolato “L’internato in oggetto: Tre anni di concentramento in un Comune del Sud Ebrei a Castrovillari (1940-43)”.

Il volume, prezioso per la ricerca storica e documentaria, precisa nomi, vita e destino delle famiglie internate a Castrovillari, recuperati e studiati, grazie ad una ampia documentazione di archivio, pubblicata ora per la prima volta.

L’appuntamento che porta a conoscenza la “traccia” è fissato per le ore 17.30 di martedì 27 Gennaio nella Sala 14 del Protoconvento francescano.

Dopo i saluti del commissario straordinario al Comune di Castrovillari, Massimo Mariani, e di Mario Vicino, scrittore nonché membro della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, ci saranno gli interventi di Francesco Panebianco, direttore del “Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia”, di Tiziana Rizzo, studiosa della presenza degli Ebrei nella storia della Calabria e dell’autore che contribuiranno a rendere più interessante l’appuntamento su questa “impronta indimenticabile”. Il tutto sarà moderato da Ines Ferrante, presidente dell’Associazione Mystica Calabria e caratterizzato dalla lettura di alcune lettere dei bambini (i semi da cui germoglia il futuro), internati a Castrovillari, a cura di Giuseppina Sisca e da intermezzi musicali di violino della giovane Monica Cafarelli.

Particolarmente attese sono le testimonianze di Giacinto Pernisco, Sara Marini Bloise ed Ester Alois, programmate per la serata.

Il momento offrirà anche l’opportunità di visitare la mostra fotografico - documentaria sull’internamento, curata dall’associazione Mystica Calabria e dallo stesso autore del libro, e allestita nei chiostri superiori del Protoconvento per essere ammirata dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16 alle ore 19.30.

L’iniziativa è anche, e soprattutto, poi, come altri momenti che vengono realizzati in tutt’Italia, una circostanza per comprendere meglio il messaggio universale della Shoah ed approfondire ciò che ha devastato interiormente e fisicamente migliaia di persone tra la guerra ed i campi di sterminio. Un modo per rammentare pure che il cammino della pace si consolida intendendo che tutti abbiamo lo stesso sangue e facciamo parte del genere umano. Un’occasione, inoltre, per riflettere sulle testimonianze dei bambini- i semi del germoglio del futuro-, facendo memoria di ciò che ricorda sempre l’abisso di male dell’Olocausto il quale deve continuamente indurre a manifestare vergogna per l’uomo che si e fatto “dio” per “sacrificare i propri simili a se stesso”.

Elementi ed azioni importanti se si vuole -come già avviene e per cui è stata istituita la Giornata- che la Shoah, e quindi il Giorno della Memoria, abbia un impatto sulla formazione delle nuove generazioni e sia di monito per tutti affinché il mondo non ricada in questa vertigine disumana, e per capire sempre più che “vicende ” simili a questo sono sempre la negazione dell’umanità, di ogni valore e diritto che danno dignità alla persona e le consente di realizzare esperienze autenticamente umane, avere una identità, una fede religiosa, una cultura e di esprimerla civilmente fino a costruire strutture sociali in cui essa possa approfondirsi e trasmettersi.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Rinascite e' un sussurro. Un richiamo sotto voce che ti legge nel pensiero e si manifesta come un lampo quando il cielo e' sereno.

Rinascite e' epifania dell'essere nel mondo seguito dal suo divenire.

Rinascite e' una donna che contiene in se' maschile e femminile.

Rinascite e' la vita dopo la morte, sempiterna promessa dell'anima,durante la vita e dopo ogni morte. 

Rinascite e' una cosa reale scandita in momenti a ogni cellula, nervo psichico e stato mentale.

Rinascite e' l'incontro tra umano e divino attraverso il cuore, la carne e l'intelletto.

Rinascite e' la sfida della luce sul buio, dell'inizio dopo ogni fine.

Rinascite e' l'opportunita', per l'anima, di venire alla luce e di essere. Ancora. 

Per la prima volta, in quest'occasione, a dieci anni dalla sua scomparsa, saranno presentati al pubblico i quadri di Corrado Bellizzi, artista eccentrico quanto raffinato, sensibilissimo interprete della carne e dello spirito, inquieto e delicato nelle visioni di profonda bellezza che ha ricercato per tutta la vita, spaccato dagli opposti ineludibili dell'esistenza, vissuta senza filtri, come la sua arte, sperimentata con desiderio, autenticità' e personalità'. 

Visioni fuori dal tempo, identità' misteriose, si rivelano con estremo fascino e seduzione, tenendosi per mano anche se ostili e diverse. 

Ne risulta un viaggio emozionante dentro all'identità' di un artista straordinario per lo stile, il linguaggio figurativo e personalissimo che e' un elemento imprescindibile per il confronto artistico del territorio e la cui valenza lo consegna a livelli importanti di notorietà e appartenenza come quelli del suo collega e Maestro, Bruno Fael e come aveva già' intuito il suo professore di pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera, Nicola Salvatore.

La partecipazione all'evento e' gratuita.

L.M.

− COMUNICATO STAMPA −

Una scuola in continuo dialogo con l’esterno. Con una precisa volontà: far conoscere sempre più e sempre meglio la qualità dell’offerta formativa che si traduce in proposta educativa per i giovani e le famiglie, con tantissime attività collaterali alle ore didattiche. La volontà è quella di accompagnare i giovani non solo nella didattica ma anche nella strutturazione di una coscienza critica, attenta al mondo, alle sue questioni, ai temi portanti della società.

Parte il 15 gennaio il ciclo di incontri per le famiglie e gli studenti chiamati a scegliere la scuola da frequentare nel prossimo anno. “Open day” è la formula che l’Istituto Tecnico Commerciale “Pitagora” insieme all’Istituto Tecnico per Geometri “Calvosa” di Castrovillari guidati dal dirigente scolastico, Franca Eugenia Guarnieri, hanno scelto per confrontarsi con i fruitori dell’offerta formativa della prossima stagione educativa.

Tre appuntamenti – in programma giovedì 15 gennaio, sabato 31 gennaio e venerdì 6 febbraio dalle ore 15.30 alle ore 18.30 – per raccontare l’offerta formativa dell’Istituto che si snoda tra l’indirizzo economico e quello tecnologico con le sezioni dedicate all’amministrazione, le finanze ed il marketing ed il turismo, unitamente a quelli destinati alle costruzioni, ambiente e territorio.

Una pluralità di indirizzi per soddisfare le aspettative educative dei tanti giovani che dalla scuola superiore iniziano a scegliere il futuro professionale da voler affrontare nel loro domani. Una scuola dalle tante opportunità lavorative che con il suo piano di studi mette sempre più spesso i giovani a contatto con il mondo del lavoro per iniziare ad assaporare le dinamiche che vivranno dopo la loro esperienza scolastica.

Il confronto con le famiglie ed i potenziali futuri alunni si arricchisce quest’anno anche della nuova brochure che presenta nel dettaglio la proposta educativa offerta nel corso dei cinque anni di formazione interna all’ITCG e dà un approfondito excursus sulle attività extrascolastiche che vengono proposte nel corso dell’anno scolastico.

Una scuola dalle porte aperte che con entusiasmo e passione si prepara al nuovo anno educativo forte di una tradizione radicata e della passione di un corpo docente qualificato sempre attento ai bisogni ed alle aspettative dei giovani studenti.

[ AVI Communication ]

di Vincenzo Alvaro
Pagina 4 di 26
Sunday the 19th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta