Angela Micieli

Angela Micieli

COMUNICATO STAMPA

Se ci guardiamo intorno, se pensiamo ai problemi che ci sono nelle nostre famiglie per sbarcare il lunario non è difficile pensare, più convinti, che Castrovillari è un malato difficile da curare quasi in coma.

Abbiamo assistito a tanti scippi di uffici, di servizi che portavano a vantarci di vivere in un Città; mentre tanti perdevano i posti di lavoro e noi cittadini ci privavano di cose essenziali, la mancanza di forza e determinazione politica dei rappresentati da noi  votati ci vendevano, oltre l’aria, anche la dignità.

Oggi si è impoverita anche la classe dei lavoratori artigiani, muratori, elettricisti che mantenevano in piedi tante famiglie, perché il lavoro edile garantiva la possibilità di occupazione, i soldi di questa categoria manteneva il commercio che viveva momenti felici.

Ci è venuti meno insomma tutto il flusso economico, le occasioni di lavoro, la gente non spende più, la gente deve pensare  a sbarcare il lunario.

Rischiamo di perdere, per mancanza di rappresentanza politica, di perdere anche gli ultimi riferimenti di servizio presenti in città.

Ci siamo posti una domanda, perché tante occasioni perse per Castrovillari, ci siamo dati una risposta semplice, non abbiamo una classe politica disponibile al ricambio dopo tante risse e sgambetti, non abbiamo una classe politica capace di costruire la rinascita di Castrovillari.

Allora ci nasce l’idea di far nascere, proprio in questo momento preelettorale, un comitato cittadino che stimoli la politica a lasciarsi cambiare, che dica a chiunque, nessuno escluso, oggi abbia avuto ruoli di governo, di fasi da parte e di dare spazio, non a noi, che comunque rappresentiamo un patrimonio sociale, ma ai nostri giovani tutti di questa città, evitando di farci trascinare nel baratro.

Il nostro comitato lo abbiamo denominato Cittadini Attivi, stiamo pensando ad una nostra sede fissa, ma siamo già pronti a dare tutto il nostro contributo, senza metterci casacche,  ma stando vicino ed offrendo il nostro storico saper fare in tutti i campi in cui ci siamo impegnati e che ha portato lustro e merito a Castrovillari.

                                                              Per il Comitato Direttivo

                                                                                                                           Mimmo Russo   

COMUNICATO STAMPA

Voci di corridoio vorrebbero un incontro tra il Movimento 5 Stelle e la probabile lista civica Solidarietà e Partecipazione in questi giorni.
Il Meetup Castrovillari a 5 Stelle informa i cittadini che nessun incontro è stato organizzato con nessuna associazione per ora, ma sicuramente non intende farlo con gruppi politici. Chiunque lo farà sarà da ritenersi solamente a nome personale e non di questo gruppo, nè tanto meno del Movimento 5 Stelle.
Cogliamo l’occasione per informarvi che stiamo valutando la possibilità di una possibile lista a 5 stelle per le prossime amministrative anche se il numero di liste che si prospetta, ci rendiamo conto, possa confondere i cittadini più che aiutarli ad una scelta realmente rappresentativa.
Per queste ragioni il Meetup si impegna a costruire un programma per Castrovillari a prescindere dalla presentazione o meno della lista. Qualora ci fosse la volontà, da parte di cittadini e/o associazioni di un incontro per apportare suggerimenti al “Programma di Rinnovamento per Castrovillari” (bozza consultabile sul nostro MU e messa a disposizione di chi lo voglia), questo meetup è aperto a qualsiasi confronto. Quindi,di riflesso, non significa incontri chiusi tra gruppi politici e/o accordi di nessun genere se non quello ci costruire un programma condiviso con i cittadini. Sarà Compito del Meetup informare i suoi iscritti dell’incontro ed, eventualmente, informare i cittadini tramite ulteriore comunicato con il resoconto dello stesso.
Lo scopo di questo meetup è diffondere la politica della Democrazia diretta e i principi del Movimento 5 Stelle anche a Castrovillari, ma per farlo abbiamo bisogno di cittadini onesti e partecipativi.

Vogliamo una città pulita sia nelle strade che,soprattutto, dentro il comune!
Non scenderemo a patti con nessuno che venga meno a questo principio, ma vogliamo che venga rispettata la voce dei cittadini, a livello comunità e non più di singolo. Cerchiamo cittadini attivi! Uno vale uno…

Per ulteriori informazioni o per chi voglia aderire all’iniziatva può scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , visitare la nostra pagina Facebok Castrovillari a 5 Stelle oppure, se iscritto al Movimento 5 Stelle, iscriversi al Meetup www.meetup.com/castrovillari-a-5-stelle

Meetup Castrovillari a 5 Stelle

COMUNICATO STAMPA

Voci di corridoio vorrebbero un incontro tra il Movimento 5 Stelle e la probabile lista civica Solidarietà e Partecipazione in questi giorni.
Il Meetup Castrovillari a 5 Stelle informa i cittadini che nessun incontro è stato organizzato con nessuna associazione per ora, ma sicuramente non intende farlo con gruppi politici. Chiunque lo farà sarà da ritenersi solamente a nome personale e non di questo gruppo, nè tanto meno del Movimento 5 Stelle.
Cogliamo l’occasione per informarvi che stiamo valutando la possibilità di una possibile lista a 5 stelle per le prossime amministrative anche se il numero di liste che si prospetta, ci rendiamo conto, possa confondere i cittadini più che aiutarli ad una scelta realmente rappresentativa.
Per queste ragioni il Meetup si impegna a costruire un programma per Castrovillari a prescindere dalla presentazione o meno della lista. Qualora ci fosse la volontà, da parte di cittadini e/o associazioni di un incontro per apportare suggerimenti al “Programma di Rinnovamento per Castrovillari” (bozza consultabile sul nostro MU e messa a disposizione di chi lo voglia), questo meetup è aperto a qualsiasi confronto. Quindi,di riflesso, non significa incontri chiusi tra gruppi politici e/o accordi di nessun genere se non quello ci costruire un programma condiviso con i cittadini. Sarà Compito del Meetup informare i suoi iscritti dell’incontro ed, eventualmente, informare i cittadini tramite ulteriore comunicato con il resoconto dello stesso.
Lo scopo di questo meetup è diffondere la politica della Democrazia diretta e i principi del Movimento 5 Stelle anche a Castrovillari, ma per farlo abbiamo bisogno di cittadini onesti e partecipativi.

Vogliamo una città pulita sia nelle strade che,soprattutto, dentro il comune!
Non scenderemo a patti con nessuno che venga meno a questo principio, ma vogliamo che venga rispettata la voce dei cittadini, a livello comunità e non più di singolo. Cerchiamo cittadini attivi! Uno vale uno…

Per ulteriori informazioni o per chi voglia aderire all’iniziatva può scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , visitare la nostra pagina Facebok Castrovillari a 5 Stelle oppure, se iscritto al Movimento 5 Stelle, iscriversi al Meetup www.meetup.com/castrovillari-a-5-stelle

Meetup Castrovillari a 5 Stelle

Ricomincio da tre......ricordava ultimamente in un direttivo Pino Tonissi. A significare che non si riparte sempre da zero. Ripartiamo da cosa? Innanzitutto da ...una squadra ben amalgamata che ha lavorato tanto ed in armonia. Mi riferisco a consiglieri ed assessori che non si sono sottratti al l'impegno preso con gli elettori. Ripartiamo dal personale politico che esprimono i partiti del centro sinistra; partiti veri, che esistono oltre le competizioni elettorali. Personale politico eccellente e, su questo, vi prego di credermi sulla fiducia, visto gli avventurieri che si vedono in giro per l'italia. Rilanciamo l'impegno con tanti giovani, dal curriculum ricco ed eccellente, che si sono avvicinati spontaneamente e con il fine unico di fare e dare per la propria comunità. Ripartiamo dai tanti progetti realizzati e finanziati. In tal senso chiederei a chi amministra oggi la nostra città a che punto sono: a) il progetto per depurazione e rete fognante finanziati dal CIPE per 5,5 milioni di euro; b) la procedura d'appalto per il completamento del castello aragonese finanziato per 800.000,00 euro; c) la sistemazione del vecchio mattatoio finanziato per 200.000,00 euro; d) il rimboschimento finanziato per altri 200.000,00 euro; e) i piani di lavoro locale per nuova occupazione finanziati per 2,8 milioni di euro; f) la sistemazione e messa in sicurezza della discarica di Campolescia finanziata per 1 milione di euro; g) i PAC per asili nido ed assistenza domiciliare; h) il progetto mani tese per soggetti in difficoltà finanziato dal ministero dell'interno; i) i piani di sicurezza locali per i quali era stato candidato a finanziamento il cinema Vittoria; l) l'appalto per il completamento del palazzo di Città per il quale erano state impegnate le somme necessarie nel bilancio 2013, nel piano triennale delle opere pubbliche e nel mese di giugno 2014 è stato consegnato il relativo progetto; m) la gara d'appalto per la sistemazione di alcune strade cittadine per le quali con delibere di aprile 2014 era stata deliberato il computo metrico; n) l'arredo urbano per i quali erano stati impegnati 200.000,00 euro con delibera del 2013 di destinazione degli oneri di urbanizzazione; o) il progetto di miglioramento energetico della scuola De Nicola finanziato con 1 milione di euro; p) la richiesta di finanziamento per la sistemazione della scuola dell'infanzia di contrada Porcione; q) il concorso da responsabile dell'ufficio ragioneria per il quale era già stata conclusa la fase della mobilità tra enti; r) la delibera per l'affidamento dell'incarico per la verifica dell'idoneità statica del vecchio tribunale; s) la delibera di concessione del locale per l'apertura dello sportello per gli immigrati; t) la fiera sociale del libro; u) il concorso per l'assunzione di un legale all'ente; v) l'attuazione della nuova organizzazione del personale la cui dotazione organica è stata approvata dal Ministero dell'interno; z) l'approvazione del PSC. Noi ripartiamo anche da questo. E da altro ancora come il progetto di marketing territoriale e nuove tecnologie finanziato per 420.000,00 euro ed il chi progetto gia' e' stato acquisito al comune; le piste pedo-ciclabili i cui lavori sono iniziati ed appaltati per 1,5 milioni di euro, ecc. ecc. ecc.. E nei prossimi giorni, oltre agli slogan e frasi fatte che si sentono in giro, ripartiremo e rilanceremo con i primi cento atti del nuovo governo cittadino. Cose concrete, come quelle sopra dette e da noi avviate. Cose che tengono conto della nuova programmazione europea che passa dal bando al progetto e di cui protagonisti sono i territori. Come il filo rosso da completare o il coordinamento delle buone pratiche amministrative di cui il sottoscritto era il presidente per i comuni della nostra regione. Ed infine, ma non per ordine di importanza, l'attuazione delle proposte dei luoghi ideali che ha visto il protagonismo del nostro circolo. Tante cose da fare e tante energie da impegnare. Energie sane; risorse umane vere; in una parola PERSONE PERBENE. Avanti........Verticalia

Mimmo Lo Polito

Martedì, 27 Gennaio 2015 16:48

Mariella Saladino scrive alla città

COMUNICATO STAMPA

Ho fatto una scelta, metterci la faccia, offrire alla Città la mia esperienza, le mie competenze, le mie collaborazioni con la Politica Nazionale ed Internazionale, il mio fare Politica Europea; come tanti giovani, quotidianamente, porto alto il nome di Castrovillari in tutto il Mondo.

Ho già dato dimostrazione che, per la prima volta, la Politica Nazionale ha dato attenzione a questa Città candidandomi alle elezioni europee, apportando competenza e freschezza Politica, ottenendo un risultato storico, circa 26.000 preferenze nelle 6 regioni meridionali del collegio, oltre 17600 tra i calabresi, 10600 nella provincia di Cosenza, 1500, 1 su cinque,a Castrovillari, ha scritto il mio nome sulla scheda elettorale per libera e maturata scelta.

Nelle nostre case penso non sia una priorità la politica, i miei concorrenti, “chiamiamoli così”, continuano, imperterriti, ad imprecare, l’uno, contro chi lo ha fatto cadere, a caricare al suo fianco, l’altro, quelli che hanno fatto cadere il primo, infangandosi con lo sbandierare gli interessi che li hanno guidati; non accorgendosi, ahimè,  che il problema sotto i tetti della famiglie castrovillaresi è “portare il pane a tavola”.

Entrambi rappresentano le solite alchimie politiche che hanno condotto Castrovillari nella condizione in cui tutti siamo costretti a viverla.

I loro argomenti e le risse a me non interessano e ne sono distante anni luce.  Ho trentadue anni,  vivo una realtà completamente diversa e voglio accendere quei riflettori Nazionali ed Europei sulla Città in cui ho radici.    

Per il grande consenso che Castrovillari mi ha dato, non potevo stare a guardare assistendo, ogni volta che rientro,  alla rassegnata agonia di una Città gambero, ed ho fatto una scelta di coraggio, impegnandomi  affinché diventi Città Canguro.

Mi permetto, perciò, di chiedervi di non stare alla finestra ma, al mio fianco, il 22 febbraio 2015, andando a votare, determinando insieme la  nostra vittoria alle elezioni primarie, consapevoli che più importante delle parole, è la matita con la quale scriveremo ogni giorno il futuro della nostra Città.

Castrovillari ha bisogno di un momento shock, Castrovillari ha bisogno di una rivoluzione democratica e civile; con la mia vittoria manderemo a casa la cultura del vecchio modo di fare politica che ha tolto il futuro a noi giovani ed ha demolito le speranze delle generazioni che ci hanno preceduto, sottoscrivendo che io non ho mai fatto accordi, e me ne guarderei,  con nessuno dei due.  

                                                                 Mariella Saladino

Martedì, 27 Gennaio 2015 11:51

Tonino Morelli. La città che vorrei disegnare

Questa è la città che il candidato a sindaco Tonino Morelli, in corsa per le primarie del 22 febbraio a Castrovillari, vorrebbe disegnare. 

Una città che guarda al futuro ma a misura d'uomo. Una città con ampi spazi verdi, con meno traffico, con aree gioco dove i bimbi possono giocare e fantasticare sul loro futuro!

 

 

Lunedì, 26 Gennaio 2015 16:50

Mimmo Lo Polito lancia Verticalia

Il già sindaco della città del Pollino, Mimmo Lo Polito, candidato alle primarie del centrosinistra del 22 febbraio 2015, lancia la sua sfida per la guida della città, partendo, con il suo slogan, VERTICALIA, per un'idea di città fatta dal basso!

COMUNICATO STAMPA
 
Il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, scrive al neo governatore della Regione Calabria, Mario Oliverio a proposito dell’annosa questione degli ex Lavoratori Socialmente Utili del Parco chiedendo “un tavolo di confronto tra la Regione, il Parco e le Organizzazioni sindacali di categoria “al fine di imprimere una svolta positiva a questa lunga storia di precariato”.
 
Nella missiva, Pappaterra, rammenta al presidente Oliverio la vicenda, sottolineando come il bacino dei lavoratori “seppure a distanza di tanti anni, rimane ancora numericamente sostanzioso non essendo mai stati interessati - i lavoratori - da politiche di reale stabilizzazione”.
 
Ecco le preoccupazioni, allora. Nonostante il Parco abbia “tentato di mettere in campo progetti di vera utilizzazione, le poche risorse che ha messo a disposizione la Regione - fa presente ancora Pappaterra ad Oliverìo - hanno avuto un carattere meramente assistenziale. E’ sbagliato continuare a finanziare progetti quali il Piano di reinserimento occupazione di cui alla Legge 15/2008 - rileva Pappaterra - o tirocini formativi per lavoratori ormai iper formati, non prendendo seriamente in considerazione il percorso che il Parco aveva indicato ad entrambe le Regioni in cui ricade.”
 
“Sul versante lucano, infatti - prosegue Pappaterra - dal 2009, i lavoratori vengono utilizzati in un progetto denominato “Parco fruibile”, volto essenzialmente alla gestione dei Centri visita ed alla manutenzione della rete sentieristica che, oltre a dare risposte in termini occupazionali ai lavoratori, rappresenta un’attività che si configura come  investimento teso a potenziare le qualità dei servizi turistici sul territorio.”
 
“Lo stesso progetto - continua Pappaterra - rivolto all’utilizzazione delle 75 unità ex LSU del Pollino, è stato più volte trasmesso alla Regione Calabria, ma non è mai stato preso in considerazione in quanto per come già detto la Regione è rimasta prigioniera esclusivamente della logica di sussidi ai lavoratori e ciò dà l’idea e non solo di come sul versante calabro sia quasi impossibile programmare e gestire le attività manutentive ed organizzare i cantieri. Di conseguenza - prosegue ancora Pappaterra - l’unica strada da seguire è quella di affidare i lavoratori in sub utilizzo ai Comuni, con un aggravio per l’Ente Parco di responsabilità non commisurato al risultato esiguo che lo stesso consegue dall’utilizzo dei lavoratori.”
 
Pappaterra riconosce che il neo presidente Oliverio “in piena sintonia con il Governo nazionale” “sta lavorando alacremente per ridurre e azzerare la platea dei lavoratori precari della nostra Regione. Credo che siano maturi i tempi - conclude, dunque, il presidente del Parco del Pollino - per dare una svolta positiva anche ai lavoratori ex LSU del Pollino, utilizzandoli in un progetto organico capace di dare loro dignità professionale, stabilità lavorativa impegnandoli a svolgere per il Parco una funzione assolutamente importante e strategica.” 
 
Roberto Fittipaldi
Domenica, 25 Gennaio 2015 18:22

Una castrovillarese all'Isola dei Famosi

Dagli studi di Domenica Live, in diretta oggi pomeriggio su canale 5, Alessia Marcuzzi, intervistata da Barbara D’Urso, annuncia la candidatura di Cristina Buccino come tredicesimo concorrente dell’Isola dei Famosi, in onda da lunedì 26 gennaio sulla rete Mediaset.

La bella e sensuale castrovillarese sfiderà al televoto la modella Margot Ovani e sarà proprio il pubblico a scegliere quale delle due sbarcherà sull'isola nella seconda puntata. Una nuova sfida per Cristina nota per le sue apparizioni televisive e per essere stata una delle Professoresse all’Eredità di Carlo Conti.

Non resta che augurarle di iniziare la propria avventura in Honduras.

Rosy Parrotta

Nel pomeriggio del giorno 20 presso il Museo di Sibari  si è tenuto il primo incontro fra “Luoghi Idea(li) Sibari-Pollino”, il Direttore del Museo Nazionale di Sibari, dott. Alessandro D’Alessio, i sindaci e gli amministratori di alcuni Comuni della fascia ionica della Piana di Sibari interessati dalla presenza nel loro territorio di siti archeologici.

L’incontro, promosso dalla responsabile dell’azione sui siti archeologici “minori”, Teresa Massimilla PD Corigliano, che fa parte del più ampio progetto dei “Luoghi Idea(li)” Sibari-Pollino di Fabrizio Barca, responsabile Antonello Pompilio segretario PD Castrovillari, nasce dall’esigenza di poter creare le condizioni di avvio per una strategia integrata dell’area tramite confronti reciproci, che possa ampliare l’orizzonte delle opportunità e individuare nuove soluzioni per una diffusione ed una maggiore consapevolezza pubblica del ricco patrimonio storico-archeologico presente sul territorio.

L’iniziativa è stata accolta con interesse dagli amministratori dei Comuni presenti a questo primo incontro (Amendolara, Trebisacce, Francavilla Marittima, Cassano allo Ionio, Castrovillari, Paludi, Terravecchia, Cariati) ed è stato un momento di condivisione delle varie problematiche che lasciano nell’isolamento, nell’incuria e spesso nella misconoscenza questo valore storico che dovrebbe essere invece volano di un disegno di sviluppo per la sibaritide.

E’ necessario accompagnare questo processo con una sorta di alleanza fra queste dimensioni locali, una rete che possa offrire la rottura con vecchi schemi e favorire un innovativo modo di procedere  valorizzando risorse locali eccellenti per il benessere collettivo.

Sicuramente, bisognerà affrontare anche azioni individuali per la complessità di cui sono oggetto i siti archeologici sotto diversi punti di vista ed infatti, numerosi sono stati gli interventi degli amministratori in tal senso durante l’incontro.

La visione unitaria dell’area archeologica è stato il primo passo effettuato data anche la presenza del Direttore del Museo che ha condiviso e data piena disponibilità rafforzando i contenuti del progetto: considerare i beni archeologici come una risorsa, diffondere una maggiore consapevolezza fra cittadini, imprese, istituzioni, forze sociali, attivare azioni di promozione e fruizione, sarà il primo gradino che si dovrà affrontare in sinergia.

In seguito alle numerose proposte emerse durante la discussione, si è stabilito di avere un nuovo incontro a metà febbraio.

Intanto, tutte le amministrazioni coinvolte ed il Direttore del Museo hanno dato il loro assenso a diffondere e partecipare alla giornata che l’azione dei siti archeologici “minori” dei Luoghi idea(li) Sibari-Pollino sta preparando per marzo sul il sito di Castiglione di Paludi e che si avrà intenzione di effettuare sugli altri siti archeologici coinvolti.

Teresa Massimilla

Responsabile Siti Archeologici “minori”

Luoghi Ideali Sibari-Pollino

Pagina 8 di 124
Wednesday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta