Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA −

La pittrice castrovillarese Rosa Alba Galeandro, del CIF locale, Centro Italiano Femminile, è stata selezionata per la Prima Biennale della Creatività.

Lo rende noto la presidente,Rosalia Vigna la quale aggiunge: “Un traguardo importante per la nostra amica ‘ciffina’ Rosa Alba, a cui va non solo il mio personale, ma di tutto il Centro Italiano Femminile di Castrovillari, sincero e caloroso augurio per un sempre più brillante futuro artistico.”

L'evento, dalla risonanza internazionale, si svolgerà a Verona, presso il Palaexpò della Fiera dal 12 al 16 febbraio 2014 e sarà inaugurato da Vittorio Sgarbi.

L’importante manifestazione gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Veneto e del Comune di Verona (Assessorato dei Beni Culturali). La direzione critica è affidata a Paolo Levi , quella artistica a Sandro Serradifalco.

La Gaelandro parteciperà alla mostra con il dipinto “Musa tra i fondali” , olio su tela, 60x80.

Il progetto si avvale della collaborazione di professionisti del settore ed eminenti personalità del mondo della cultura. E la pittura, la scultura, la fotografia, il design, i video art e la letteratura saranno degnamente rappresentati, proponendo un’esperienza fruitiva innovativa.

Ospite d'onore e madrina per la serata della premiazione sarà la nota cantante lirica Katia Ricciarelli.

Presente in qualità di giornalista e presentatore Red Ronnie con il suo Roxy Bar TV per le interviste agli artisti protagonisti della manifestazione. La Prima Biennale Italiana della Creatività rappresenterà uno tra i più rilevanti eventi espositivi del 2014.

L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

− COMUNICATO STAMPA − 

Si parte giovedì 13 febbraio alle ore 21 con: “Gli Ebrei sono matti”, a cura del Teatro Forsennato/Dario Aggioli di Roma.

Il sipario del teatro Sybaris di Castrovillari è ormai pronto ad aprirsi per la XV stagione teatrale comunale, in programma al Protoconvento francescano dal 13 febbraio al 30 aprile 2014. Forte di un programma di particolare qualità con 12 spettacoli, (sette del circuito nazionale e cinque delle eccellenze locali), la rassegna fortemente voluta dall’amministrazione Lo Polito, quest’anno si presenta al suo pubblico con due importanti novità: la prima è che per la prima volta gli studenti e i disoccupati potranno beneficiare di un abbonamento gratuito e la seconda è stata quella di proporre spettacoli incisivi per le proposte dei linguaggi e delle scelte narrative, con formazioni teatrali per lo più composte da giovani. “Ogni qualvolta una nuova stagione teatrale prende il via rappresenta un momento culturalmente e socialmente rilevante per una Comunità, - dicono gli organizzatori - la speranza è sempre quella di riuscire a portare in teatro una nuova occasione per ridere, emozionarsi, pensare e soprattutto riscoprirsi partecipi”. Con questo spirito prende il via, giovedì 13 febbraio alle 21, al Teatro Sybaris, la XV Stagione teatrale di Castrovillari, la seconda dell’amministrazione in carica. Lo spettacolo che la inaugura è “Gli Ebrei sono matti” del Teatro Forsennato/Dario Aggioli di Roma. Ideato e diretto da Dario Aggioli, anche protagonista sulla scena insieme ad Angelo Tantillo, vincitore del Premio Giovani Realtà del Teatro 2011 e del Premio Festival Anteprima 89 - edizione 2012, “Gli Ebrei sono matti” si ispira ad un evento realmente accaduto. Nella casa di cura per malattie mentali “Villa Turina Amione”, l’allora direttore, il professor Carlo Angela, padre del noto presentatore televisivo, offrì rifugio a numerosi antifascisti ed ebrei, confondendoli con i degenti. “Durante il ventennio fascista, Enrico viene ricoverato in un manicomio in una clinica vicino Torino, lontano dai suoi cari, dalla sua città e dai discorsi del duce, da lui tanto amati. Ferruccio ebreo romano costretto a fuggire per l’ennesima volta, viene ricoverato in un manicomio vicino al confine, sotto un altro nome: Angelo. Il professore che dirige la casa di cura per insegnargli a comportarsi come un malato di mente, lo mette in stanza con Enrico, uno dei più innocui tra i degenti. Ferruccio per imparare ad essere un altro, si confronta con Enrico che non riesce ad essere più se stesso da tempo. Un matto vero fascista e un matto falso ebreo raccontano la tragedia delle leggi razziali attraverso la comicità della situazione. Per raccontare la patologia di Enrico, un tipo di demenza romanzata con tratti autistici, verranno utilizzate alcune particolari maschere realizzate in gioventù da Julie Taymor, regista di Titus e di Frida. Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con Teatro SpazioZeroNove e La Riunione di Condominio Spettacolo, è dedicato alla memoria del Prof. Ferruccio Di Cori, psichiatra e teorico di psicodramma, emigrato negli Usa dove sarebbe diventato consulente dell’Actors Studio al fianco di Shelley Winters. “Dedicato a una delle ferite non ancora cicatrizzate della coscienza civile italiana - quella delle vergognose leggi razziali - il progetto Gli ebrei sono matti di Teatro Forsennato riesce senza pregiudizi a far riflettere, l'una nell'altra, due diversità: la condizione etnica e quella della follia, unite in un racconto che richiama le tematiche dei romanzi di Giorgio Bassani e al tempo stesso mostra una toccante prova d'attore e un efficace uso della maschera”. Con questa motivazione lo spettacolo ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2010.

LA COMPAGNIA: Teatro Forsennato è un gruppo teatrale nato spontaneamente nel 1999 e divenuto associazione nel marzo del 2004, con sede a Roma. I componenti del Teatro Forsennato sono Dario Aggioli, Stefania Papirio, Carla Damen, Angelo Tantillo e Andrea Cosentino. Il lavoro è da sempre basato sull’uso dell’improvvisazione su canovaccio e sulla visione dello spettatore come parte integrante dello spettacolo. Questi due aspetti sono finalizzati a riportare la performance teatrale ad una dimensione di evento, che per ogni replica è unico e possibile solo in quel momento e in quel luogo. La ricerca continua dell’utilizzo di ogni linguaggio teatrale ha portato a performance e istallazioni sensoriali e ad ensemble tra improvvisazione musicale e teatrale; e ancora alla contaminazione con il teatro di denuncia o di narrazione o altre forme teatrali tradizionali. Teatro Forsennato organizza in Italia l’Atelier annuale con Jean-Paul Denizon, attore e aiuto regista storico di Peter Brook. Fa parte, fin dall’inizio della sua fondazione, del Consorzio Ubusettete, insieme alle compagnie amnesiA vivacE, Kataklisma, OlivieriRavelli_teatro.

Domenico Donato, Laura Capalbi

per l’Ufficio Stampa della XV Stagione Teatrale Comunale

− COMUNICATO STAMPA −

Parliamo tutti, tutto il giorno, in moltissimi modi, soprattutto parliamo con il corpo. In ogni campo della nostra vita: affettiva, familiare, sociale, scolastica e lavorativa la comunicazione non verbale occupa uno spazio ben più potente di quanto si creda.
Il seminario dal titolo: Sapevi che mentiamo con gli occhi e ci vergogniamo con i piedi? condotto dalla Dr.ssa Paola Ancarani (da oltre 17 anni Formatore, Counselor, Mediatore Familiare) ha lo scopo di portare all’attenzione questo importantissimo tema. Saranno benvenuti partecipanti di ogni età, passione e formazione. Con questo primo appuntamento che si terrà a Castrovillari il giorno 12 febbraio 2014 dalle ore 18,30 alle ore 20,30, il Centro di Formazione, Associazione ALAS inaugura un percorso esperienziale sul mondo della comunicazione intra ed interpersonale. Dalla comunicazione dipende la nostra vera forza, quindi saperla gestire è un reale vantaggio da cui derivano il successo ed il vero benessere.
Gli incontri si  svolgeranno a Castrovillari.
 
Per info segreteria ALAS: 0981-26734 ; e-mail:   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Centro di Formazione, Associazione ALAS

− COMUNICATO STAMPA −

Continuano le attività di sensibilizzazione del Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari con i suoi corsi formativi rivolti alla cittadinanza che ogni anno sensibilizzano ad una corretta convivenza tra uomini e animali. In tal senso rientra la seconda edizione del “Corso di primo soccorso animali feriti”: un corso su come comportarsi nelle emergenze che possono riguardare il proprio animale o un animale randagio. Certe nozioni di primo soccorso possono rivelarsi utili, non solo per il proprietario ma anche nei confronti dei poveri cani e gatti randagi che, giornalmente, sono vittime di incidenti e che, chiunque ami realmente gli animali non può non sentire l'impulso di aiutare. Il corso si svolgerà sabato 5 Aprile 2014 dalle ore 17.30 alle 20.00 e domenica 6 Aprile 2014 dalle 10.30 alle 12.30 presso la sede dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari. Relatori del corso saranno la dott.ssa Giada Gugliotta e il dott. Francesco Spanò, medici veterinari di Castrovillari. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Il contributo d’iscrizione è di 8 euro per iscrizione singola mentre 5 euro a persona per iscrizioni multiple (due o piu persone). E’ gradita la prenotazione.

Info e prenotazioni: 340.4187311 − 347.1959887; e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure presso l’Associazione “Solidarietà e Partecipazione”, via XX Settembre n. 37 Castrovillari (ogni sabato dalle 11.30 alle 12.30).

Gruppo “Passione Animali” dell’ Associazione “Solidarietà e Partecipazione” Castrovillari

− COMUNICATO STAMPA −

“Ancora un’esigenza d’espressione di volontà per testimoniare il proprio impegno a sostegno del disagio e del bisogno. Lo abbiamo deciso in queste ore, consci delle esigenze di tanti e , pure, nell’ambito di quell’azione che stiamo portando avanti come Comune, con altri, a tutela e potenziamento del diritto alla salute delle nostre popolazioni.

Ecco perché l’intenzione di affiancare e sostenere il prossimo 8 febbraio, anche nel capoluogo del Pollino, la Fondazione Banco Farmaceutico nella XVI.a Giornata nazionale di raccolta del farmaco che, con la Caritas ed altre organizzazioni, si muove anche quest’anno per andare incontro a chi non ha la possibilità di cquistare medicinali, mettendo a serio pericolo, così, la propria salute o dei congiunti.

Un impegno che deve vedere tutti i soggetti coinvolti e deve far pensare, rispetto agli ultimi dati circa una particolare flessione, pure in quest’ambito a causa della recessione che “infligge restrizioni” inattese tra chi deve sostenere la propria salute con medicinali, terapie e controlli.

Per questo motivo l’obiettivo che ci prefiggiamo come ente è quello di scuotere le coscienze, richiamando ad una presenza fattiva ed a una maggiore solidarietà, in quel giorno e non solo, per un diritto che non può essere messo a rischio.

I volontari con gli appartenenti a questa amministrazione e consiliatura, ci permettiamo di affermare, saranno a disposizione in città dinanzi alle farmacie, indicate dalle associazioni, per raccogliere e sollecitare a donare, confidando nel “cuore” dei castrovillaresi, che non è mai venuto meno in questi momenti di condivisione.

Ciascuno potrà acquistare e donare medicinali da banco che andranno a oltre 1.500 enti tra cui la Caritas, Croce Rossa ed altri organismi i quali, a loro volta, li distribuiranno a persone bisognose.

Un’esigenza che ci deve coinvolgere e non ci può far rimanere insensibili in un momento di forte difficoltà che ancora sta creando particolare disagio nelle fasce più deboli.”

Il Sindaco

Domenico Lo Polito

Il Vice Sindaco e Assessore

ai Servizi Sociali

Carlo Sangineti

 

 

− COMUNICATO STAMPA − 

È stata realizzata, nonostante la pur minima possibilità di spesa determinata dal particolare momento storico, dalla razionalizzazione della spesa, dalla mancanza di trasferimenti di risorse dedicate e dallo stato finanziario dell’ente, nel rispetto della grande tradizione culturale e teatrale della città e nel desiderio di portare avanti quest’importante attività.

Queste le motivazioni rappresentate dai consiglieri, con delega alla cultura e alla pubblica istruzione, Lucio Rende e Giuseppe Russo, in apertura della conferenza stampa di presentazione, svoltasi presso il Protoconvento francescano, della XV.a Stagione teatrale comunale che sarà avviata il 13 febbraio nel teatro Sybaris per concludersi il 30 aprile.

La programmazione si svilupperà in 12 spettacoli, di cui 5 interpretati da Compagnie calabresi, tre delle quali saranno soggetti culturali o artisti castrovillaresi, scelti da una commissione di tecnici, appena concluso il termine dell’Avviso pubblico, bandito dal capoluogo del Pollino, finalizzato a raccogliere le manifestazioni di interesse, legate al completamento del programma della stessa Stagione.

“La manifestazione d’interesse”, che è stata oggetto di domande nell’incontro con i giornalisti − presente in sala anche il presidente della quarta Commissione consiliare permanente, Onofrio Massarotti, “vuole riconoscere, nell’ambito del principio del filo rosso, portato avanti da questa Amministrazione per legare in Zona tutte le diffuse peculiarità presenti − ha ricordato il Sindaco Domenico Lo Polito, le specificità culturali del nostro Territorio”. Mentre i consiglieri Rende e Pino Russo, con il direttore artistico Giuseppe Gallo, il quale opera in tandem con Rosario Mastrota di Periscopio in questa proposta, hanno spiegato che l’azione di monitoraggio attivato dal Bando sarà un’occasione per mettere meglio in circuito, nel comprensorio e nei vari periodi dell’anno, le diverse espressività presenti.

L’intero programma, del costo complessivo di 18 mila euro “rispetto alle diverse migliaia − si è sottolineato  che si potevano spendere negli anni passati”, dà poi seriamente l’opportunità a tutti, indistintamente, di godere degli spettacoli, grazie ad un biglietto unico di 5 euro e ad abbonamenti gratuiti per studenti e disoccupati.

Tutto ciò  è stato affermato  in quello spirito di responsabilità che vuole l’Amministrazione impegnata seriamente per la promozione culturale e l’apertura del maggior numero di spazi possibili ai veri e propri protagonisti dell’attività artistica e ricreativa nonché sull’importante ruolo che svolge la stessa cultura per la formazione e crescita sociale.

È con questa consapevolezza  si è sostenuto  che si è dato vita ad un programma di particolare qualità che s’inaugura con Compagnie esterne giovedì 13 febbraio con il Teatro Forsennato di Dario Aggioli che porta in scena “Gli ebrei sono matti”  premio Giovani Realtà del Teatro 2011 per celebrare la Giornata della memoria, e che prosegue a marzo con un’attenzione verso le donne e contro ogni violenza che la società soffre.

Gli appuntamenti proseguiranno il primo marzo con “Lei contro Lei” portato in scena dalla Fresser Company; il 6 con “Civediamoaldìperdì” interpretato dal Gruppo di Teatro Campestre  finalista Premio Scintille 2012; il 16 con la “Medea” dell’Areté Ensemble  Selezionato per la finale del bando Vd’A Voci dell’Anima 2011; il 29 con “Panenostro” della Compagnia Ragli – Testo finalista al premio Per voce sola/Teatro della tosse di Genova; il 10 di aprile con “Requiem for Pinocchio” di LeVieDelFool  Spettacolo Vincitore Premio Anteprima 2012  ed il 19 con “Dietro Le quinte” de I Delittosi. Seguiranno, con specifici appuntamenti che verranno prossimamente comunicati, i 5 spettacoli calabresi.

Per prenotazioni ed informazioni si potrà contattare il numero telefonico 0981/25264 ed i biglietti prenotati potranno essere ritirati presso il botteghino del teatro fino a 20 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. A conclusione un arrivederci in teatro ha invitato i presenti alla prima rappresentazione.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Verso il carnevale di Castrovillari. Sabato 1 febbraio, alle ore 10,30, presso la Sala Convegni " Don Carlo De Cardona " , Centro direzionale BCC Mediocrati, in via Alfieri, a Rende, l’Amministrazione municipale e la Pro loco del Pollino presenteranno il manifesto che connoterà il 56° Carnevale di Castrovillari.

Lo hanno reso noto il sindaco, Domenico Lo Polito, il Consigliere comunale con delega alla Pro Loco, Armando Garofalo, ed il presidente nonché direttore artistico della Pro Loco, rispettivamente Giovanni Amato e Gerardo Bonifati.

“L’importante momento, a cui porterà il saluto il Presidente della BCC Mediocrati , Nicola Paldino- spiegano Lo Polito e Garofalo -, è per illustrare il poster che preannuncia una delle più significative kermesse folcloriche di Calabria che viene offerta dalla Zona del Pollino, durante l’Inverno, alla regione ed al Mezzogiorno, tra peculiarità, antiche tradizioni, consuetudini, usi e costumi e, soprattutto, grazie alla tenacia di chi, continuamente, rende questo appuntamento unico per l’incontro tra culture ed etnie e per affermare sempre il ruolo propositivo del nostro patrimonio per la crescita integrata delle vocazioni.”

Un evento, insomma, radicato e riconosciuto da tutti per capacità e portata culturale nel quale, da oltre 11 lustri, prendono vita i gruppi mascherati spontanei e quelli che si distinguono per la loro provenienza. Un’iniziativa che si muove in quella allegoria briosa e burlante propria del carnevale , di quello di Castrovillari e, quindi, calabrese, sempre ricco di appuntamenti per promuovere l’esistente e tutto ciò che si collega ad esso tra storia, arte e produzioni tipiche.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

– COMUNICATO STAMPA 

Tra le ideazioni artistiche delle capacità del Territorio del Pollino.

E’ organizzata dall’associazione culturale Mystica Calabria, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Castrovillari, la mostra drip art Policromie, di Andrea Gullo, giovane artista della Zona; questa sarà inaugurata sabato, 8 febbraio, alle ore 18, nella sala museale del Castello Aragonese e rimarrà aperta al pubblico ogni sabato e domenica, dalle ore 10,30 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 20,30, sino al 23 febbraio.

In occasione di Policromie l’artista esporrà, in esclusiva assoluta, un’installazione-denuncia volta a scuotere le coscienze ed a stimolare le nuove generazioni affinchè condividano gli stessi sogni e le stesse speranze per realizzare una vita migliore che la realtà richiama.

La personale è un’espressione di arte contemporanea che enfatizza il concetto stesso del dipingere, pregna di messaggi, grazie a tecniche miste che aiutano tale comunicazione e che sono finalizzate a promuovere un modo sempre nuovo di fare arte.

Cosi tra uno sgocciolìo e uno schizzo, ciò che sembra “un pasticcio senza senso” – affermano quanti lo seguono – è, invece, un’intensa sensazione di libertà che l’artista regala agli occhi dei visitatori.

Le opere di Gullo, che ha partecipato a diverse collettive con le sue creazioni di colori, ricordano, poi, molto da vicino, Paul Jackson Pollock, il pittore tatunitense considerato uno dei maggiori rappresentanti dell'espressionismo astratto. Insomma, una mostra assolutamente da non perdere.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

– COMUNICATO STAMPA 

Il gruppo “Castrovillari a te La Voce” dell’Associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari informa che sabato 8 Febbraio (dalle ore 11:00 alle 13:00 e dalle ore 18:00 alle ore 20:00) e domenica 9 Febbraio (dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:30 alle ore 20:00) presso la Sala delle Arti del Protoconvento Francescano di Castrovillari si svolgerà la Mostra delle foto dei partecipanti al Concorso “Fai Click su Castrovillari” VI Edizione (anno 2013). Durante la mostra il visitatore potrà anche votare la sua foto preferita, consultare testi sulla storia artistica e fotografica di Castrovillari (con la collaborazione della Casa Editrice “Il Coscile” di Castrovillari).

Il concorso, oltre alle finalità artistiche, vuole incentivare la partecipazione dei cittadini alla vita della città, la capacità di denuncia delle situazioni di degrado e nello stesso tempo apprezzare e valorizzare zone bellissime spesso dimenticate.

Raccontare quindi tante realtà che spesso sono sotto gli occhi di tutti e che magari si finge, o si rischia di non vedere.

La premiazione dei vincitori e la consegna degli attestati ai partecipanti al concorso si svolgerà domenica 9 Febbraio 2014 alle ore 17:30.

Gruppo “Castrovillari a Te La Voce” dell’Associazione “Solidarietà e Partecipazione”

– COMUNICATO STAMPA 

L’offerta formativa relativa alla prosecuzione degli studi nella Marina Militare e nelle altre Forze Armate Italiane è la preoccupazione di una serie d’incontri sviluppati dal sottufficiale emerito della Marina Militare, Michele Tocci, Socio del Gruppo AMNI di Cosenza, anche quest’anno, insieme agli Specialisti della Capitaneria di Porto di Corigliano, coordinati questi ultimi dal Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore .

L’appuntamento, patrocinato dal Distretto Scolastico n° 19 di Castrovillari, presieduto da Giovanni Donato, sta incontrando  come riferiscono gli organizzatori interesse tra gli studenti degli istituti scolastici i quali sono coinvolti su temi – ci viene comunicato  riguardanti il mare e la Marina Militare più in generale, oltre che sulla sicurezza e la balneazione nonché sull’immigrazione, il controllo del pescato e, soprattutto, sull’opportunità di proseguire gli studi in Marina come Ufficiale, Sottufficiale o Marinaio.

Negli incontri si parla anche del nostro Tricolore, nel 217° anniversario dalla nascita, per capire, conoscere meglio e fare sempre più patrimonio personale e condiviso il senso del rispetto che bisogna nutrire per i simboli, come questo, che rappresentano storicamente l’unità nazionale.

Un’iniziativa, insomma, che da una parte vuole offrire una maggiore cognizione della Marina , e dall’altra far amare Corpi come questo, cercando di spingere le nuove generazioni a prepararsi professionalmente, utilizzando le apposite strutture, per sostenerli ed arricchirli sempre più.

Un desiderio che era intrecciato discretamente, con altre esigenze, più palesi, per far conoscere e promuovere, nella mostra organizzata da chi guida oggi questo percorso, svoltasi nel dicembre scorso e allestita al Castello Aragonese con il titolo “Alla scoperta della Marina Militare e della tradizione dei crest”, patrocinata dall’amministrazione comunale.

Un momento che ha lasciato il segno, incuriosendo e testimoniando pure l’interesse di questa città a legare, anche, rapporti di collaborazioni con queste specificità nazionali, e con quanti sono portatori di valori testimoniali per il forte attaccamento alle loro scelte. Una peculiarità che il Sindaco Lo Polito ha voluto sottolineare proprio con il patrocinio della manifestazione e, subito dopo, annunciando di proseguire quest’attenzione anche intitolando ai “Marinai d’Italia” una strada o slargo, rappresentando l’istanza in una delle ultime riunioni della Commissione speciale consiliare per la Toponomastica.

Tutto ciò, sicuramente, da più significato ed impeto all’iniziativa in atto nelle scuole, che non è la prima e che spiega lo spirito di questa città, attenta a tutto ciò si lega alle capacità, interessi ed esperienze che rendono tangibile il desiderio di crescita della nostra comunità.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Pagina 49 di 59
Saturday the 20th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta