Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA 

L’Amministrazione comunale di Castrovillari e l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza inaugureranno mercoledì 7 maggio, alle ore 11, con una semplice cerimonia, il Centro Unico di Prenotazione del posto che è allocato nella ex sede URP, al piano terra di palazzo Cappelli, presso piazza Cavour. Il Servizio verrà avviato nella mattinata di giovedì 8 maggio.

“L’attivazione del CUP risponde - viene affermato da parte dei responsabili politici dell’istituzione in una dichiarazione resa alla stampa - alla volontà di dare un servizio migliore alla cittadinanza che verrà erogato con l’apporto dell’Azienda Sanitaria.”

Per prenotare una visita specialistica o diagnostica sarà necessario munirsi dell'impegnativa del medico da consegnare al Centro che garantirà l’esame.

“Sicuramente un passo in avanti - viene spiegato - contro attese estenuanti, quelle che creano disagi agli utenti.”

“Un fatto – si auspica – per dare una concreta risposta alle esigenze di salute che vivono diversi ed una sfida – viene rimarcato - che rilancia un maggiore sostegno agli operatori nei diversi servizi nel rispetto del diritto alla salute dei cittadini, bisognoso sempre di condivisione per realizzare continui obiettivi come questi.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Lunedì, 05 Maggio 2014 14:43

Trebisacce. Bandiera blu 2014

− COMUNICATO STAMPA −

COMUNE DI TREBISACCE

IL SINDACO

E’ con immensa gioia e soddisfazione che annuncio alla città di Trebisacce, la convocazione per il 13 maggio prossimo a Roma, nella sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri per presenziare alla cerimonia di consegna della Bandiera blu 2014 e ritirare l’ambito vessillo.

In quell'occasione sarà consegnato, alle località che hanno superato il severo giudizio di una Commissione di esperti, il riconoscimento internazionale istituito nel 1987 ed assegnato ogni anno in 41 Paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei. L'obiettivo principale del programma "Bandiera Blu" è quello di indirizzare la politica di gestione delle località turistiche verso un processo di sostenibilità ambientale prendendo in considerazione aspetti quali la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, il turismo e la spiaggia.

A contribuire all’ottenimento del riconoscimento anche il programma di educazione ambientale e informazione che ha portato l’IPSIA “Aletti” diretta ad ottenere la menzione di Ecoschool (bandiera verde).

Per il 2014 il programma ambientale sarà esteso ad altre scuole della città.

Altri elementi riconosciuti dalla FEE sono rappresentati da: il lavoro nel miglioramento dei requisiti di abbattimento delle barriere architettoniche, l’estensione della raccolta dei rifiuti in corso del porta a porta, le disposizioni per la spiaggia, la riqualificazione e il decoro urbano, gli obiettivi raggiunti nel turismo e le tante manifestazioni eco-sostenibili.

Sin dall’insediamento nel 2012 abbiamo lavorato per ottenere questo importante riconoscimento, che è frutto di un lavoro fatto per garantire tutti i requisiti considerati dalla FEE ,tra cui il miglioramento di qualità delle acque di balneazione , di depurazione e delle acque di scarico”.

In questi due anni abbiamo cercato di lavorare intensamente in sinergia con gli operatori commerciali e turistici e soprattutto con i cittadini,attori principali dello sviluppo socio-economico. E’ una risposta anche ai pochi detrattori rimasti,che hanno cercato di strumentalizzare anche qualche inconveniente ambientale , di natura solo contrattuale.

Il riconoscimento ci stimola ad andare avanti sulla strada intrapresa,che a breve dal punto di vista strutturale e infrastrutturale ,sarà ancora più soddisfacente.
Le intemperie e le mareggiate dello scorso inverno ,sono stati eventi eccezionali che hanno messo a dura prova il nostro territorio e la nostra città, affrontate con la collaborazione e contributi di tutti i cittadini che hanno lavorato per ripristinare degnamente il lungomare,che nei prossimi mesi sarà oggetto di interventi strutturali e di riqualificazione.

Un ringraziamento ai delegati e a tutti gli amministratori,ai sindaci che mi hanno preceduto ,nonchè a coloro che hanno lavorato per il riconoscimento e agli uffici che hanno operato in maniera intensa e professionale per il raggiungimento dello scopo”.

Auspico che tale importante riconoscimento serva ad unire tutte le forze politiche di Trebisacce per ripartire in maniera unitaria per raggiungere altri importanti traguardi.

Noi lavoreremo in tale direzione,ma soprattutto affinchè la bandiera Blu venga issata su tutto il litorale ionico-nord e contestualmente sia un monito per tutti gli amministratori locali, per valorizzare al massimo la nostra grande risorsa sia turistica che economica: IL MARE.

Il Sindaco
Avv. Francesco Mundo

Lunedì, 05 Maggio 2014 12:28

Iubilate Deo...

Quella che ieri sera era solo un'indiscrezione oggi è divenuta una piacevole realtà per la comunità tutta della cittadina e della diocesi.

Oggi, lunedì 5 maggio 2014, alle ore 12:00, in contemporanea presso la sala stampa della Santa Sede e le cattedrali delle diocesi di LOCRI-GERACE e CASSANO ALL'IONIO, è risuonato l'annuncio della pienezza del sacerdozio di don Franco OLIVA, designato nuovo ordinario diocesano locri-geracese, dopo alcuni mesi di sede vacante, in sostituzione di SE mons. Giuseppe FIORINI MOROSINI, elevato al rango di arcivescovo metropolita della provincia ecclesiastica di REGGIO DI CALABRIA, di cui la diocesi del neovescovo è suffraganea.

Dati anagrafici e curriculari

Francesco OLIVA nasce ad AVENA DI PAPASIDERO (CS) il 14 gennaio 1951. Dopo il conseguimento della maturità classica presso il Liceo-ginnasio “Tommaso CAMPANELLA” di REGGIO DI CALBRIA, frequenta il Pontificio seminario regionale “S. Pio X” e viene ordinato sacerdote il 5 gennaio 1976, ottiene il diploma di Archivistica presso l’Archivum Secretum Vaticanum, a cui fa seguito il dottorato in utroque iure alla Pontifica università lateranense a ROMA, colla tesi Presbiterium Correlazione tra il concetto della Chiesa primitiva e quella del Vaticano II, quindi il diploma di Avvocato rotale presso lo Studio Rotale e la laurea in Pedagogia presso la Libera università “Maria SS. Assunta” a ROMA, colla tesi I diritti umani in J. MARITAIN.

In passato è stato vicario parrocchiale di S. Gemma GALGANI in ROMA; vicario parrocchiale di S. Maria del Piano in VERBICARO; difensore del vincolo presso il Tribunale ecclesiastico regionale Calabro; pro-rettore del seminario diocesano “Giovanni Paolo I” di CASSANO ALL'IONIO; padre spirituale del seminario medesimo; presidente dell'Istituto diocesano per il sostentamento del Clero; docente invitato di Elementi di diritto canonico presso l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro – Facoltà di Medicina e Chirurgia, specializzazione in Medicina legale; docente invitato presso l'Istituto “Pastor Bonus” di DIPODI; vicario giudiziale della diocesi di CASSANO ALL'IONIO; vicario foraneo di CASTROVILLARI; vicario generale e moderatore della Curia di CASSANO ALL'IONIO; amministratore diocesano della Diocesi medesima; docente presso diversi istituti scolastici di vario ordine e grado.

È attualmente docente di Morale fondamentale e Diritto canonico presso l'Istituto di Scienze Religiose “Card. P. LA FONTAINE” di CASSANO ALL'IONIO; docente associato di Diritto canonico all’Istituto teologico calabro “S. Pio X” di CATANZARO; docente associato presso la Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale; collaboratore della rivista di scienze teologiche “Vivarium”; giudice (vicario giudiziale) presso il Tribunale ecclesiastico regionale calabro; canonico del Capitolo della cattedrale di CASSANO ALL'IONIO; parroco della Parrocchia di S. Girolamo in CASTROVILLARI; parroco della parrocchia di S. Vincenzo FERRER in TREBISACCE; prelato d’onore di Sua Santità; e di nuovo vicario generale della Diocesi e moderatore della Curia di CASSANO ALL'IONIO.

Tra le sue attività di ricerca e pubblicazioni scientifiche: Legalità, ecclesialità e prassi di comunione nella Chiesa”, in «Vivarium», Anno III, n° 3 ns, 1995; Il presbiterio nelle fonti patristiche antiche, 1996; Il Presbyterium. Correlazione tra il concetto della Chiesa primitiva e quella del vaticano II, Pontificia Universitas Lateranensis, ROMA 1996; Comunione ecclesiale, ecumenismo ed ordinamento canonico, in «Vivarium», Anno V, n° 5 ns (1997); CASTROVILLARI. Aspetti religiosi, 1999; I diritti umani in J. MARITAIN, 2003, Progetto Editoriale 2000; L’immaturità psico-affettiva fattore emergente d’incapacità matrimoniale nella situazione sociale delle chiese di Calabria, in «Vivarium», 13 ns (2005), 21-39; Nullità matrimoniale per incapacità psichica e preparazione al matrimonio nelle Chiese di Calabria, in «Vivarium», 14 ns (2006), 69-84; I Diritti dell’uomo, paradigma del rapporto Chiesa-mondo. Prospettive e limiti alla luce della Dottrina sociale della Chiesa, in «Vivarium», 14 ns (2006), 325-347.

Chiudiamo colle parole del salmista, con cui vogliamo veicolare a don Franco OLIVA gli auguri di CV in Rete per un ottima prosecuzione della sua missione pastorale.

Ps. 65, 1-2 - Iubiláte Deo, omnis terra, allelúia: psálmum dícite nómini eius, allelúia: date glóriam laudi eius, allelúia, allelúia, allelúia.

Ps. 65, 3 - Dícite Deo, quam terribília sunt ópera tua, Dómine. In multitúdine virtútis tuæ mentiéntur tibi inimíci tui. Glória Patri…

(Sal. 65, 1-2 - Terra tutta, alza a Dio voci di giubilo, alleluia: proclama un salmo al suo nome, alleluia, dà a Lui gloria con la lode, alleluia, alleluia, alleluia.

Sal. 65,3 - Dite a Dio: “Stupende sono le tue opere o Signore! Per la grandezza della tua  potenza a te si piegano i tuoi nemici”. Gloria al Padre...)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas) 

− COMUNICATO STAMPA −

Dopo il gemellaggio tra i giochi di Piandiscò (AR) e Meduno (PN) nel 2011 è nata una grande rete tra varie realtà che organizzano i giochi nei loro paesi: hanno aderito poi il Borgo Gioca e i Giochi delle 7 Frazioni di Parma (2012) e tantissime altre realtà come Gsf Castrovillari, oltre ai rappresentanti dei JSFnet, che hanno permesso un forte collegamento tra l'Italian Network e i giochi senza frontiere internazionali.

Ad oggi la rete coinvolge più di 15 realtà che svolgono i Giochi Senza Frontiere nei propri paesi su tutto il territorio nazionale, che si riuniscono in un’unica manifestazione: “L’ITALIA GIOCA”.

L'evento (che ogni anno cambia location), condivide con tutti i fan lo svolgimento dei Giochi, i materiali e le scenografie utilizzate, le immagini e i video più divertenti da cui prendere spunto per aiutarsi a far sempre meglio nell'organizzazione e nello svolgimento di ogni singola iniziativa.

Nel 2013 “L'ITALIA GIOCA”, si è svolta come PRIMO EVENTO NAZIONALE DELL'ITALIAN NETWORK a Parma.

San Felice Circeo, sarà la sede dei nuovi Giochi Senza Frontiere italiani 2014 presso l'area "La torre" a Borgo Montenero.

Oltre 130 atleti da 11 comuni italiani in rappresentanza di 11 regioni d'Italia si sfideranno negli originali giochi dal 10 al 12 luglio 2014.

La manifestazione, dopo i grandi successi delle ultime edizioni, rappresenta un momento di sport, cultura, svago ed aggregazione per tutti i partecipanti e per gli ospiti del Circeo.

Castrovillari con il patrocinio dell’amministrazione comunale, che dal 2012 ha intrapreso questo percorso, con la prima edizione svoltasi al parco giochi comunale e con la successiva dello scorso anno, tenutasi presso lo stadio I° Maggio, si è candidata e prenderà a parte all’edizione nazionale di quest’anno dell’ITALIA GIOCA.

Con la determinazione che caratterizza il nostro gruppo, ci auspichiamo di poter raggiungere un ottimo risultato anche in ambito nazionale, e perché no, di rappresentare l’Italia al successivo evento internazionale che si terrà in Croazia.

Si invitano, pertanto, tutti gli organi di stampa e quanti hanno a cuore lo sport ed il divertimento, ad intervenire per far conoscere, promuovere e sostenere, l’iniziativa e tutte le modalità possibili.

La responsabile organizzativa

Roberta Valente

Giovedì, 01 Maggio 2014 12:00

Campagna “No al razzismo”

− COMUNICATO STAMPA −

Un morso a una banana, lanciata in campo dagli spalti, durante la partita Villareal – Barcellona, dal terzino brasiliano del Barcellona Dani Alves, ha dato vita a un movimento mondiale, via social network, come risposta al razzismo. Una campagna a sostegno di Alves, dallo slogan “siamo tutte scimmie” promossa dal compagno Neymar, con la sua foto su Twitter insieme al figlio con in mano una banana. Ed ecco che il lancio arriva anche a Castrovillari, con l’Associazione Culturale Khoreia 2000, sempre attenta ai messaggi solidali, che scende in campo ribadendo il suo no al razzismo attraverso un video girato in città, durante i festeggiamenti della Madonna del Castello, occasione in cui i venditori ambulanti, con la loro presenza, la rendono visivamente multietnica.

Ufficio stampa Associazione Culturale Khoreia 2000

Laura Capalbi

Giovedì, 01 Maggio 2014 11:18

Primo Maggio

Ayrton SENNA da SILVA (SAN PAOLO [BRA], 1960/03/21 - BOLOGNA, 1994/05/01)

20 anni fa, in seguito a un incidente alla curva del Tamburello presso l'autodromo di IMOLA "Enzo e Dino FERRARI", il circuito del Gran premio di San Marino, durante il suo svolgimento, moriva uno degli sportivi più grandi di tutti i tempi e in tutti i sensi.

Corse per tutta la vita andando al massimo: andando al massimo corse quel giorno anche verso la morte. Memorabili i suoi duelli con Alain Marie Pascal PROST. Amato e osannato in vita, ricevette in morte onori degni di un capo di Stato. Di famiglia ricca, fu sempre animato da una sensibilità particolare verso i poveri. La sua umanità è espressa da queste parole: “I ricchi non possono continuare a vivere in un'isola circondata da un mare di miseria”. E nel giorno dedicato ai lavoratori in tutto il mondo e alla Madonna del Castello, “prima e principalissima patrona”, a CASTROVILLARI, è una frase particolarmente pregna di significati e gravida di speranze.

Lo vogliamo immaginare da allora correre tra le nuvole...

A tutti gli altri, auguri di una buona giornata di festa!

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

− COMUNICATO STAMPA −

L’Associazione Culturale Il Calabrone in collaborazione con il Cine Teatro Comunale di Mormanno, ha organizzato, in occasione della festa internazionale dei lavoratori che si terrà domani I maggio 2014, una mini rassegna cinematografica che ha per titolo Storie di vita e di lavoro del sud.

I tre film in programma sono

ore 18

LE QUATTRO VOLTE

un film di Michelangelo Frammartino

documentario // Italia, Germania, Svizzera 2010

durata 90’

Nessuno dopo De Seta aveva provato a raccontare la nostra regione attraverso le immagini. Michelangelo Frammartino, figlio di calabresi emigrati a Milano, ci  mostra una Calabria arcaica, essenziale e vitalissima attraverso immagini di una bellezza indiscutibile che narrano del sentimento del tempo, del ciclo delle stagioni e del ripetersi eterno di mestieri e rituali antichissimi.

Il film, girato tra Caulonia, Serra San Bruno e Alessandria del Carretto è stato presentato a Cannes nel 2010 e ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti in Italia e all’estero.

ore 20

NÌGURI

un film di Antonio Martino

documentario // Italia 2009

durata 48’

Il dramma dei migranti che vivono reclusi nel Centro di Permanenza Temporanea di Crotone: tra desiderio di libertà e di movimento e sogni di vita diversa, tra cronica mancanza di lavoro e nuove opportunità create dal centro e dal suo indotto, il documentario intreccia le vite dei rifugiati e degli abitanti della frazione di Sant’Anna dando voce ai pregiudizi, alla disperazione, alla rabbia di un’umanità invisibile e marginale eppure così presente nella nostra quotidianità.

ore 22

MIMÌ METALLURGICO FERITO NELL’ONORE

un film di Lina Wertmüller

commedia // Italia 1972

durata 121’

La storia di Mimì operaio del sud che, per trovare un lavoro senza scendere a compromessi e senza rinunciare alle sue idee politiche, decide di emigrare nella Torino ricca di lavoro, è una trama che ha accompagnato tanti meridionali. La vicenda di Mimì però ha un risvolto imprevisto che vedrà il protagonista costretto a tornare in Sicilia. Politica, amori e rivolgimenti sociali si intrecciano in un racconto che con leggerezza e ironia affronta questioni con cui il meridione si è confrontato per anni e che, nonostante il tempo passato, sono ancora di scottante attualità.

Questa piccola rassegna di film meridiani, vuole semplicemente essere un altro tentativo di ragionare sul sud e Calabria in una chiave nuova, grata e propositiva, ed aprire nuovi spazi di approfondimento e discussione.

Il biglietto è di 5 euro e consente la visione di tutti e 3 i film.

Associazione Culturale “Il Calabrone”

Di seguito quanto riportato sulla locandina dell'evento. [N.d.R.]

La festa dei lavoratori di quest’anno è soltanto un pretesto che cogliamo per continuare a riflettere sulla nostra terra e il lavoro, anche se sarebbe meglio dire il non-lavoro: in una situazione di estrema frammentazione che precarizza la vita, le aspettative, i sogni, tanti sono i disoccupati nella nostra regione e tanti quelli che decidono di lasciare la Calabria per cercare lavoro altrove. Un lavoro qualunque.

Oggi, infatti, sembra quasi non contare nulla che cosa si fa, purché si faccia qualcosa. A ben guardare però, anche da questi nostri orizzonti meridiani si levano voci di dissenso e emergono nuove pratiche di vita e di relazione con i luoghi. Questa piccola rassegna di film tenta di dare conto di come il sud abbia attraversato la modernità e le sue illusioni di emancipazione, di come sia diventato luogo di sfruttamento e abuso e di come, latenti, siano sopravvissute forme sapienti di resistenza legate alla natura e alla terra.

− COMUNICATO STAMPA −

Alla dottoressa Alessandra Stabile di Castrovillari, referente del progetto locale Nati per Leggere e riferimento nel Territorio del Pollino è andato, domenica scorsa, uno dei quattro premi speciali Charles Perrault 2014, nell’ambito della prima edizione del “Premio letterario nazionale Charles Perrault, una fiaba per il festival” promosso dell’Istituto Culturale della Calabria Il Musagete in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Villapiana.

Nell’ambito della cerimonia sono stati premiati gli autori delle venti fiabe selezionate e raccolte nel volume “Il sentiero magico”, curato da Bonifacio Vincenzi direttore culturale de Il Musagete.

La motivazione del conferimento ad Alessandra recita: “…per la sensibilità e professionalità con le quali attua il programma nazionale “Nati per leggere” finalizzato alla realizzazione di una rete di collaborazioni tra istituzioni, associazioni, servizi educativi e sanitari, atti a promuovere l’importanza della lettura in età prescolare in famiglia, passaggio fondamentale per una società sempre più consapevole, matura e tollerante.”

“Questo riconoscimento - ha dichiarato la dottoressa Stabile - costituisce un importante legame con un istituto culturale calabrese qual è il Musagete, molto attivo nell'ambito della promozione della cultura e della lettura, nell'ottica di una più ampia rete di collaborazioni future sul territorio che costituiscono legami indispensabili per la sostenibilità locale del programma nazionale Nati per Leggere volto a promuovere la lettura precoce in ambito “Un dato- ha affermato il Sindaco Domenico Lo Polito appena venuto a conoscenza del Premio- che ribadisce il valore delle capacità degli uomini e donne di questa città e di questa Terra, desiderosi, per le proprie competenze, di giocarsi in quell’ambito culturale che prediligono e che fanno grande il nostro patrimonio di risorse umane.

Auguri ancora Alessandra e complimenti.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Di seguito il resoconto integrale delle premiazioni. [N.d.R.]

Premio Letterario Nazionale

Charles Perrault - Una fiaba per il Festival

(I edizione – 2014)

I risultati

Giurie:

Prima Giuria: Premio di Lettura Hänsel e Gretel - TAPPA Villapiana Lido - 17 febbraio 2014, Impianto Sportivo. Giurati: Domenico Covelli, presidente, Filomena Rugiano, Natalina Motta, Maria Francesca Bartella, Angela De Gaudio.

Seconda Giuria: Premio di Lettura Hänsel e Gretel - TAPPA Castrovillari - 29 Marzo 2014, Scuola Primaria SS Medici. Giurati: Filomena Bloise, presidente, Alessandra Stabile, Filomena Ferraro, Gianni Colaci, Umberto Mattia Pandolfi.

Terza Giuria: Premio di Lettura Hänsel e Gretel - TAPPA Francavilla Marittima - 9 aprile 2014 - Istituto Comprensivo “C. Alvaro”, Aula Magna. Giurati: Maria Nicoletti, presidente, Giuseppe Massaro, Mariagrazia Scarnecchia, Teresa Piscitello, Maria Teresa Mazzei.

Quarta Giuria: - Premio di Lettura Hänsel e Gretel - TAPPA Piana di Cerchiara - 12 aprile 2014 – Piana di Cerchiara, Sala Consiliare, Giurati: Concetta Zecca, Presidente, Don Luigi Risoli, Mihaela Talabà, Salvatore Presta, Vittoria De Leo.

Quinta Giuria: Istituzionale Giurati: Felicia Favale, presidente, Loredana Latronico, Pino Nigro, Oreste Bellini.

Dopo lo spoglio delle schede dei 24 giurati è risultata vincitrice della prima edizione del Premio Letterario Nazionale Charles Perrault - Una fiaba per il Festival 2014 con voti 186:

Teodolinda Troiano Savino di Bernalda (MT) con la fiaba Principessa Greta e il bruco meraviglioso.

Tutti gli altri autori inseriti nel volume Il sentiero magico risultano Finalisti e riceveranno una Targa e un diploma durante la cerimonia di premiazione che si terrà a Villapiana Lido, presso l’Hotel Corallo il 27 aprile 2014, alle ore 18,30.

L’organizzazione, inoltre, ha deciso di assegnare quattro Premi Speciali a personalità che hanno dedicato e dedicano la loro attenzione, il loro impegno e la loro sensibilità al Mondo dell’infanzia.

Il Premio Speciale Charles Perrault quest’anno è stato assegnato a:

• Fondazione “Rocco Spani” – Taranto

con la seguente motivazione:

“…per la cura e la dedizione al mondo dell’infanzia e per l’impegno con cui porta avanti iniziative di alto interesse sociale e, tra queste, per la costante cura e protezione dell’infanzia che conosce precocemente ed ingiustamente la sofferenza, l’abbandono e una precaria forma di assistenza. “

• Ilario Giuliano - Edizioni Coccole e Caccole

con la seguente motivazione:

“…per il costante impegno nella diffusione e valorizzazione della letteratura del mondo dei piccoli, uomini e donne del nostro futuro, con sempre grande attenzione, sensibilità, rispetto e tutela dell’ambiente.”

• Alessandra Stabile - Nati per leggere - Pollino

con la seguente motivazione:

“…per la sensibilità e professionalità con le quali attua il programma nazionale “Nati per leggere” finalizzato alla realizzazione di una rete di collaborazioni tra istituzioni, associazioni, servizi educativi e sanitari, atti a promuovere l’importanza della lettura in età prescolare in famiglia, passaggio fondamentale per una società sempre più consapevole, matura e tollerante.”

• Giovanni Cataldi - Scuola e Formazione

con la seguente motivazione:

“...per la dedizione e la passione con cui nell’immediato dopoguerra, in dure e difficili condizioni ambientali, ha formato innumerevoli giovani al valore della cultura, sottraendoli alla cecità e al grigiore di una vita priva del fascino della poesia e di ogni altra espressione artistica.”

− COMUNICATO STAMPA −

Le iniziative della Festa del Primo Maggio e quelle che caratterizzeranno le iniziative civili del 2 e 3 maggio in occasione della celebrazione della Madonna del Castello sono state presentate questa mattina in una conferenza stampa, nella sala Giunta, al primo piano di palazzo Gallo, presenti il Sindaco, Domenico Lo Polito, il consigliere comunale, Armando Garofalo, Luigi Di Dieco, Leonardo De Paola e Carmine Mazzotta, programmatore il primo, tra gli ultimi tre, degli appuntamenti per il due e tre maggio e organizzatori, anche i secondi, delle band scolastiche che caratterizzeranno la Festa del Primo Maggio a partire dalle ore 17,30.

Il primo cittadino introducendo la conferenza ha ricordato che le giornate saranno all’insegna della buona musica e del buon umore, ma anche per socializzare ed accrescere la capacità aggregativa del capoluogo del Pollino grazie alle iniziative che si vogliono sempre più realizzare come quelle pensate per la Festa del Primo maggio.

Qui la faranno da padrone, per l’avvio, 7 band: W-012, DOUBLE S e THE OUTBREAK in rappresentanza di scuole superiori della città, BLACK FLOWERS CAFE’ di Lungro, JEREMY & HIS BETTERMEN di Castrovillari e I DATE AT MIDNIGHT di Roma. Per questi appuntamenti il consigliere Garofalo ha auspicato la creazione, per i prossimi anni, di uno spazio autogestito d’incontro tra i giovani per uno scambio diretto delle espressività presenti.

Durante i momenti si vivrà uno nel quale l’Amministrazione conferirà il premio “Lavoratore dell’Anno” intitolato al compianto Franco Morelli, dipendente comunale, tra coloro che, come dipendenti pubblici o privati, prestano servizio sul Territorio comunale.

La conclusione della stessa serata, dalle ore 22, è affidata al Gruppo rap di Roma “Assalti Frontali”. Tra gli eventi, alle ore 21,30, ci saranno, poi, i fuochi pirotecnici, realizzati con il contributo dell’Italcementi di Castrovillari.

Di Sabato 2 maggio, dove alle ore 21,30, ci sarà in piazza Municipio l’esibizione del noto comico partenopeo di Zelig con lo spettacolo “C’è confusione”, Paolo Caiazzo in arte Tonino Cardamone, e della serata conclusiva del 3 maggio con il concerto di musica d’autore di Brunori Sas, realizzate con il contributo della Gas Pollino srl e della Pollino Gestione Impianti srl, ne ha parlato diffusamente anche Luigi Dieco, spiegando la portata dello spettacolo del comico napoletano e della capacità musicale di Brunori Sas che partecipa a Roma al Grande Concerto del 1° Maggio , e precisando le ragioni affinché Castrovillari diventi sempre più un punto d’attrazione per il comprensorio e nella regione.

Le domande hanno sollecitato risposte che sono andate pure al cuore delle scelte per le performance e di quelle assunte dall’Amministrazione, la quale attraverso il Sindaco ha ribadito l’opportunità di scegliere gli spettacoli rispetto alle luminarie non solo per una ragione di razionalizzazione della spesa che richiede il momento storico, ma anche per offrire alla città momenti che possano intercettare maggiori attenzioni da ogni parte della regione per come hanno suscitato già’ queste performance in calendario e fatto intendere Di Dieco parlando degli spettacoli.

Non sono mancate neppure precisazione circa il recupero del Colle di Santa Maria del Castello interessato due anni fa da un movimento di frana ed oggi destinatario di una prima somma da parte della Protezione Civile della Regione o su eventuali iniziative per accogliere i tanti ambulanti che si riversano in città ogni anno per queste ricorrenze.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

“Chi la dura la vince recita un famoso detto. Ed è proprio questo che è successo al Castrovillari Calcio grazie alla sua caparbietà ed alla sua intraprendenza.

Il dato , poi, ottenuto contro l’Acri e il poter partecipare ai play-off, testimoniano ancora una volta la determinazione della dirigenza, dei calciatori, dei tecnici per arrivare ad obiettivi importanti.

Fatti che la città deve sostenere e la tifoseria continuare a rilanciare, con il calore di sempre per un cammino che vuole essere segno di una storia che va avanti.

Per tale motivo va un sentito augurio al Castrovillari Calcio da parte mia ed anche a nome e per conto del primo cittadino, dell’Amministrazione e della città. Ciò per sottolineare la capacità della Società di essersi messa in gioco.

Un risultato, inoltre, che non può che far piacere a tutti, richiamando quell’orgoglio sportivo che Castrovillari possiede grazie ad un grande cammino che viene da lontano, ed a uomini e donne che vi hanno contribuito per realizzarlo e trasmetterlo.

Per questo oggi esultiamo con soddisfazione all’importante risultato che ci dà l’opportunità di continuare a vivere l’avventura e la grande passione che si desidera coinvolgano l’intera popolazione.

Niente era scontato e niente era previsto. Solo la tenacia e la dedizione hanno reso possibile tutto ciò che è diventato occasione e sprono per continuare senza sosta.

Dunque, in bocca al Lupo a ciascuno per come ha e sta contribuendo alla realizzazione degli obiettivi, infervorando gli animi, la bella tifoseria, caricando di sensazioni e, soprattutto, facendo sognare ancora.”

Castrovillari 29 aprile 2014

Il Vice Sindaco ed Assessore allo Sport

f.to. Carlo Sangineti

Pagina 42 di 59
Thursday the 15th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta