Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA −

Ieri al "Mimmo Rende"di Castrovillari, rappresentative delle Forze dell'Ordine e due compagini di Guastatori dell'Esercito Italiano, della Caserma  "Ettore MANES",  si sono ritrovati per dare vita al secondo Memorial nel ricordo di Vito Iacovello, Caporal Maggiore Capo Scelto, già in servizio e mancato improvvisamente per un male incurabile l'anno scorso. L'organizzazione curata nei minimi dettagli da Francesco Blasi e molti amici e colleghi di Vito, supportati dall'Assistenza Sanitaria della Ditta Massaro con personale del 118 dell'Associazione Nazionale Carabinieri, ha prodotto un evento conviviale molto sentito e profondo, che lega tutti i militari in servizio con la Famiglia dell'amico scomparso. Al di là dei risultati sul campo, che hanno visto prevalere la compagine dell'Arma per la seconda volta, è stato un momento di ritrovo di vecchi e nuovi amici, di persone che hanno vissuto la quotidianità con Vito e di altri che ne sentono e coltivano il ricordo. Splendida la cornice di tifo e di partecipazione, la diretta streaming di Horeia 200 Produzioni,  chè è riuscita a portare l'evento fino in Libano, dove attualmente è impiegata in operazione ONU,  la Brigata " Pinerolo" , ed il clima di sportività culminato con la premiazione dei partecipanti da parte della Signora Iacovello e delle Autorità presenti. Gli organizzatori ringraziano i componenti dell'I.P.S.S.A.R. "K. WOJTYLA" di Castrovillari per il buffet dolci e l'area living, che hanno allestito e gestito con cura e professionalità. La 2^ Compagnia Genio Guastatori dell'Esercito Italiano, ha voluto fortemente, per mezzo dei suoi componenti e del Comandante di Reggimento, il Colonnello Marrone, ricordare l'amico ed il collega Vito, rinnovando la sua vicinanza alla Famiglia, forte dei valori di solidarietà e di cameratismo che li contraddistinguono.

Michele Martinisi

per conto degli Artificieri Genio Guastatori  Castrovillari

− COMUNICATO STAMPA −

Sono giorni piuttosto frenetici , con l'arrivo in ritardo della primavera  ed ancora sotto sporadici scrosci di pioggia, i territori del sud Italia restituiscono ancora ordigni bellici.

E' accaduto ieri nella estrema punta della nosta penisola, a Castrignano del Capo, pochi chilometri da Leuca, estremo lembo occidentale della provincia di Lecce e tacco geografico.

Le migliorate condizioni meteo hanno indotto accelerazioni nelle realizzazioni di opere murarie e di ristrutturazioni, spesso arretrate causa torrenziali piogge e in una casa colonica nel centro salentino, ai piedi di un muretto a secco in fase di ripristino, ecco comparire un oggetto metallico che immediatamente segnalato ai locali Carabinieri, è subito identificato, anche con la collaborazione di personale Artificiere dell'Arma,  in una munizione inesplosa.

Il Team di Artificieri dell'Esercito, intervenuto sul posto, lo ha riconosciuto quale una granata d'artiglieria di nazionalita' italiana, da 76mm, in uso alla Regia Marina dal 1916 ed in servizio anche durante il secondo conflitto, nei treni armati che difendevano le coste pugliesi da incursioni aeree e navali.

L'ordigno inesploso è stato rimosso e trasportato presso un vicino fondo agricolo, gentilmente concesso da un dipendente comunale, che ha permesso il brillamento in assoluta sicurezza, anche con il lavoro di un mezzo movimento terra, che ha garantito il rapido svolgimento delle operazioni.

I Guastatori della caserma "Manes" di Castrovillari (cs) intervenuti, Il Primo Maresciallo Cipriano, con l'operatore Sergente Maggiore Aversa e l'artificiere civile Merra, hanno provveduto, con la sicurezza fornita dai Carabinieri di Castrignano e il supporto medico della Croce Rossa Militare di Bari,  ad innescare la munizione, interrandola, che succesivamente, ha regolarmente brillato senza alcuna proiezione di schegge.

Dopo una rapida verifica di sicurezza  il terreno è stato livellato, riportato alle condizioni iniziali e tutti i residui delle operazioni di brillamento, rimossi.

Gli Artificieri e i Guastatori dell'11° Reggimento Genio, supportati attivamente dal personale estremamente qualificato della Caserma "Manes" di Castrovillari (CS), operano  quotidianamente con le Forze dell'Ordine e permettono il rapido ripristino delle condizioni di sicurezza del territorio, fornendo un supporto insostituibile nel campo dei residuati bellici inesplosi e nelle attivita' di prevenzione e protezione da eventi climatici e sismici.

Artificieri Genio Guastatori  Castrovillari

− COMUNICATO STAMPA −

Si svolgeranno Giovedì 30 Aprile 2015 ( dalle 18 alle 20.30) presso la sala del centro EFAL di Castrovillari (corso calabria , traversa complesso arcobaleno) le premiazioni e la mostra degli elaborati prodotti dai ragazzi delle scuole primarie e secondarie partecipanti al Concorso artistico-fotografico-letterario “I nostri Amici Animali”. Il Concorso giunto alla QUINTA edizione è stato organizzato dalGruppo ‘Passione animali’ dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione”, dall’associazione ENPA sezione di Castrovillari in collaborazione con i servizi veterinari Castrovillari dell’ASP Cosenza. L’iniziativa si è sviluppata durante l’anno scolastico anche attraverso incontri con i ragazzi sul tema proposto al fine di sensibilizzarli ad un corretto rapporto uomo-animale. I relatori degli incontri sono stati:  l’avvocato Francesco Martire, la biologa dott.ssa Mariella Buono, la dott.ssa Marilena Amato, Francesca Renne e i veterinari dell’ Asp Cosenza Pierpaolo Avolio e Antonio Varcasia. Il Tema di questa edizione è stato :“L’abbandono degli animali: il triste fenomeno del randagismo canino”. Alle 18.30 del 30 Aprile 2015 si svolgerà la consegna degli attestati ai partecipanti e le premiazioni dei vincitori.

Gruppo ‘Passione animali’ dell’Associazione “Solidarietà e Partecipazione”

− COMUNICATO STAMPA −
 
É focalizzata alla salubrità degli ambienti l'incontro dibattito organizzato presso la sede del centro sociale anziani l'amicizia. L'appuntamento previsto per oggi pomeriggio giovedì 16 aprile alle ore 17 ha lo scopo di approfondire le problematiche inerenti gli spazi pubblici e domestici adibiti ad abitazione, locali commerciali, luoghi di lavoro dove l’umidità da risalita capillare e l’umidità da condensa svolgono un ruolo che mina la salute delle persone, fino a divenire un problema serio per i risvolti possibili che possono sfociare in asma, rinite, allergie. 
 
Durante l’incontro, nel quale saranno toccati gli aspetti più interessanti del problema, il perché della formazione dell’insalubrità e i modi con cui intervenire, è previsto anche un accenno alle tematiche legate alla responsabilità civile delle parti interessate (proprietari e inquilini) e alle varie fasi di tutela. Oltre ad un approfondimento in collegamento audio - video con Palermo. Un appuntamento che fa parte di una serie di eventi similari che sono stati già svolti dagli stessi professionisti della materia presso i Comuni di Frascineto e di Civita, dove sono state registrate accorate presenze per l’interessante tema mai toccato finora.
 
La partecipazione all’incontro, che ha inizio alle ore 17.00, è gratuita ed è aperta alla cittadinanza e alle persone non associale al Centro.
 
Per eventuali ulteriori informazioni si può telefonare allo sportello tecnico dell’organizzazione ai numeri 0981/26612 oppure 338/100.43.26.
 
Avi Communication

− COMUNICATO STAMPA −

Il 23 Aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, un evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright. L'obiettivo è quello di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura. È una preziosa occasione per dare visibilità ai libri e ai lettori e per cercare di trasmettere il più possibile il piacere del libro cartaceo a chi ormai si nutre solo di stimoli digitali (fermi restando i vantaggi che può portare l'eBook). Non poteva mancare a questo appuntamento Arte26Editor, che da più di un trentennio ha fatto della promozione culturale la sua ragione di vita.

E per sottolineare il valore sociale della lettura, come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, che Arte 26, diretto dall'antropologa Maria Zanoni, ha organizzato l'incontro "L'Autore si racconta", con il patrocinio del MiBAC - Progetto Lingue e Letterature, e con la collaborazione di Annamaria Caputo e Ines Ferrante di Mystica Calabria. Giovedì 23 Aprile nella Sala Convegni di San Girolamo alle ore 18.00 s'incontreranno, per presentare un loro libro e parlarne con il pubblico, gli Autori: Giovanni Brandi Cordasco Salmena, Pierfranco Bruni, Margherita Celestino, Enzo Cordasco, Adriana De Gaudio, Antonio De Rosa, Ines Ferrante, Rossana Lucente, Claudia Rende, Luigi Troccoli, Maria Zanoni e Carmine Zofrea. Tra gli interventi e il reading: gli intermezzi musicali, affidati alle note della chitarra di Daniel Dramisino, a sottolineare il piacere della lettura, insieme alla musica, cibo per la mente e per l'anima.

Centro Cultura 26

Domenica 19 aprile 2015, alle ore 17:00, presso la sala convegni del Jolly Hotel di CASTROVILLARI, si terrà il primo convegno, dal titolo “Mutualità e cooperazione nel settore assicurativo”, della costituenda Compagnia del Sud Società cooperativa per Azioni (CdS SCpA) col patrocinio della Banca di Credito cooperativo “Mediocrati”.

Interverranno: Giuseppe De Bartolo (Docente universitario dell'UNICAL); Annamaria MARADEI (Coordinatrice del gruppo CDS Pollino); Francesco LO GIUDICE (Responsabile del settore cultura dell'ANCI Giovani Calabria); Salvatore MONACO (Consigliere regionale della Confcooperative Calabria). Modera: Oreste PARISE. Conclude: Franco FERRO (Presidente della CdS ScpA).

Tema dell'incontro sarà la presentazione della nuova realtà che si prefigge i seguenti obiettivi:

  1. ridurre i costi assicurativi con un piccolissimo e unico investimento;

  2. ottenere le giuste tariffe per le famiglie e per le imprese residenti nel Sud Italia che oggi sono mediamente più alte del 30-50% rispetto a quelle applicate nel resto d’Italia;

  3. creare nuovi posti di lavoro per i giovani del Sud;

  4. pagare i premi delle nostre innumerevoli polizze assicurative alla prima e unica Compagnia del Sud;

  5. lasciare la ricchezza economica sul territorio meridionale.

La CdS, col motto “Noi siamo la nostra forza!”, si vuole proporre come realtà nuova e alternativa nel panorama assicurativo. Come si evince dalle informazioni sul suo conto, infatti, «sarà la prima compagnia di assicurazioni con sede operativa nel Mezzogiorno e una delle poche imprese assicuratrici in forma cooperativa del nostro Paese». Costituirà «una novità assoluta per il comparto assicurativo», ovvero «un progetto particolarmente importante per il nostro territorio e per l’intero Meridione», la cui «sfida consiste nel dimostrare che esiste un Sud operoso e solidale che sa creare autonomamente sviluppo e occupazione attraverso un'imprenditoria sana, etica e mutualistica»; un sogno da condividere «con tanti meridionali che possano aderire al progetto e costruire un azionariato diffuso e democratico per la Compagnia», grazie all'«esperienza e capacità maturate in tanti anni di lavoro nel comparto assicurativo» e al «sostegno di due Banche e di centinaia di Soci che hanno già aderito alla Società», a cui «è necessaria l'aggiunta della partecipazione, competenza, passione ed [...] entusiasmo» dei cittadini «per essere protagonisti di un grande progetto di sviluppo del nostro territorio», per far sì che il «fiume di denaro raccolto» su di esso, e «trasferito quotidianamente al Nord o all’estero», possa poter essere intercettato da una realtà più vicina a coloro che lo producono. Per fare un esempio, infatti, «nel 2013 la raccolta dei premi assicurativi nelle regioni meridionali, dove non esistono sedi legali od operative di compagnie di assicurazioni, è stata pari a 24 miliardi di euro».


− COMUNICATO STAMPA −

Sabato 18 appuntamento da non perdere al Teatro Sybaris. Protagonista della serata sarà il Quartetto Euphoria, formato da quattro brillanti artiste che daranno vita ad un coinvolgente concerto musi­comico dal titolo “Euphoria Show!”. Lo spettacolo con inizio previsto alle 21,00 è inserito nel ricco cartellone della XVI Stagione Teatrale di Castrovillari, organizzata grazie alla volontà del commissario straordinario, Massimo Mariani, e all’impegno del segretario generale dell’ente, Maurizio Ceccherini, in sinergia con le associazioni culturali Khoreia 2000 ed Aprustum. E allora ci viene da chiedere “Cosa ci si può aspettare da un quartetto d’archi? L’esecuzione appassionata di un programma classico? O magari il confronto con il grande repertorio, tra evoluzioni narrative e virtuosismi?” Di solito è questo ciò che accade. Di solito. Qui è la fantasia a regnare sovrana e in libertà, grande ed inaspettata, va a braccetto con il rigore. Lo scatenato Quartetto Euphoria, composto da Marna Fumarola e Suvi Valjus (violini), Hildegard Kuen (viola) e Michela Munari (violoncello), si esibisce in una cornice che solo inizialmente è quella seriosa dei concerti classici. Nulla, degli inizi misurati, lascia presagire il caos sonoro che scuoterà musiciste e partiture. Bastano pochi minuti e la confusione si sostituisce alla logica. Massimo stupore, quindi, se il quartetto si trasforma sotto i vostri occhi: gli archetti diventano oggetti di scena e gli strumenti rivelano possibilità di utilizzo impensate. E allora, a questo punto, si può ancora dire di assistere ad un concerto? Le musiciste sono reali? E’ burla? O verità?

Noi preferiamo semplicemente pensare che la musica abbia bisogno di essere, oltre che ascoltata, vista e gustata. Tutto qui! “Euphoria Show!”, in definitiva, è uno spettacolo unico nel suo genere, assolutamente da godere in versione live. Marna Fumarola, Suvi Valjus, Hildegard Kuen e Michela Munari hanno fondato il Quartetto Euphoria nel 1999, contagiate dal virus fantastico della Banda Osiris che, nel 2000, accompagnano nella fortunata tournée di Roll Over Beethoven. Il Quartetto Euphoria, spesso ospite di trasmissioni televisive Rai, all’impegno teatrale e alle sue esilaranti performance affianca un’intensa attività concertistica e l’approfondimento del repertorio classico. Collabora con artisti di fama internazionale tra cui Stefano Bollani, Skin, il duo Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Ron, l’Orchestra di Piazza Vittorio. Ha preso parte a numerosi festival nazionali ed internazionali riscuotendo ampi successi di critica e di pubblico. Tra il 2000 e il 2004 ha realizzato le colonne sonore dei seguenti film di Matteo Garrone: “Estate romana”, “L’imbalsamatore” e “Primo amore”. Nel 2005 realizza “Guarda che Musica!”, concerto musicomico per la regia della Banda Osiris, partecipa al talk- show “Parla con me” su Rai3 e si esibisce al Teatro Ariston di San Remo, in occasione della 30° edizione del Premio Tenco. L’anno seguente si esibisce alle Olimpiadi di Torino. Nel 2007 è la volta di “Radio Euphoria”, esilarante spettacolo di teatro musicale per la regia di Enzo Toma con testi di Francesco Niccolini. Nel 2008 si esibisce insieme a Skin alle trasmissioni televisive “Che tempo che fa” su Rai3, “Quelli che il calcio” e “Scalo 76” su Rai2.

DOMENICO DONATO

UFFICIO STAMPA

XVI STAGIONE TEATRALE

COMUNALE DI CASTROVILLARI

− COMUNICATO STAMPA −

L’Ente Parco Nazionale del Pollino, nell’ambito di un progetto finanziato dal PSR Basilicata 2007-2013, in partenariato con il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo - DICEM dell’Università della Basilicata e con il supporto tecnico dell’ALSIA, sta per concludere la costituzione di alcuni siti di conservazione di antiche varietà di fruttiferi del Pollino.

Attraverso la costituzione di tali siti, realizzati sia in campi coltivati che in ambienti seminaturali, verrà garantita la messa in sicurezza di una buona parte del patrimonio genetico presente nel Parco, salvaguardando l’elevata biodiversità agraria presente, ad oggi infatti risultano censite 41 differenti specie e 519 di antichi fruttiferi, da qualsiasi forma di contaminazione, alterazione o distruzione. 
 
Per come previsto in progetto, le attività si concluderanno con due giornate denominate “tratturi dei frutti ritrovati” in cui, oltre a visitare alcuni siti di conservazione realizzati in ambienti seminaturali, sarà possibile prendere parte ad un “mini-corso pratico” sulle tecniche di innesto e partecipare al “mercatino delle marze”. 
 
A fine progetto, in occasione della giornata mondiale della biodiversità, sarà organizzato un seminario scientifico nel quale, oltre a illustrare l’intero lavoro svolto, verranno presentate e discusse le linee guida che definiranno le metodiche del “piano di gestione della riserva genomica” nel territorio del Parco Nazionale del Pollino.
 
Gli eventi previsti si svolgeranno nelle seguenti date:
  • 16/04/2015: “Tratturo dei frutti ritrovati” in località Prastio di Viggianello (PZ)
  • 23/04/2015: “Tratturo dei frutti ritrovati” in località Piano Frassino di San Costantino Albanese (PZ)
  • 22/05/2015: Seminario scientifico conclusivo a Rotonda.
Roberto Fittipaldi

UFFICIO STAMPA 
ENTE PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

− COMUNICATO STAMPA −

“Questa è la storia di un’ingiustizia, il racconto di un uomo normale che a un certo punto della vita è costretto a vivere un incubo”. L’uomo normale è Mario Saccone, funzionario INPS protagonista, suo malgrado, di un caso di malagiustizia.

Completamente scagionato dalle accuse mosse contro di lui, Mario Saccone ha deciso di raccontare la propria vicenda in un libro, per i tipi di Falco editore.

L’inutilità del male. Diario di un’ingiustizia” è il titolo del volume che il funzionario INPS presenterà domenica 19 aprile, alle 18, presso la Sala Rossa del Palazzo San Bernardino di Rossano, in provincia di Cosenza.

Interverranno alla manifestazione l’editore Michele Falco, il consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e presidente del Circolo della stampa Pollino-Sibaritide Cosimo Bruno, l’avvocato del Foro di Cosenza Alfonso Rago, e l’avvocato del Foro di CastrovillariMaurizio Minnicelli. A moderare sarà la giornalista del quotidiano Gazzetta del Sud Anna Russo. Nel corso della presentazione, la platea potrà ascoltare alcuni brani scelti e recitati da Giuseppina La Gaccia.

L’evento è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Rossano.

In realtà, Mario Saccone non era altro che un uomo normale, che conduceva una vita normale attenendosi sempre alle regole.

Un uomo normale offeso in maniera insopportabile, senza alcuna giustificazione.

Un uomo normale che ha dovuto piangere, soffrire, provare la disperazione più cupa.

Un uomo normale che si chiede ancora il perché di questa assurda vicenda.

Un uomo normale che non vuole dimenticare e che pretende giustizia.

L’ufficio stampa

Falco editore

Carlo Minerivini

− COMUNICATO STAMPA −

Il Parco Nazionale del Pollino, ha individuato, cartografato e caratterizzato 75 Geositi  ricadenti all’interno del proprio territorio. I geositi individuati sono stati organizzati in sistemi territoriali omogenei, dal punto di vista geologico e geografico, e correlati con  le altre peculiarità paesaggistico-ambientali e storico culturale presenti sul territorio.

 
Tale lavoro rappresenta una preziosa e fin ora mai realizzata banca dati sulla geodiversità presente nel Parco Nazionale del Pollino e della sua interrelazione con le altre peculiarità paesaggistico-ambientale della stessa area protetta.
 
Inoltre, il Parco per meglio perseguire la tutela e valorizzazione del patrimonio geologico, ambientale e storico-culturale presente sul proprio territorio, ha fatto richiesta di ammissione, per tutto il territorio compreso nell’area protetta, alla Rete Europea e Globale dei Geoparchi, predisponendo appositi elaborati tecnici di cui l’individuazione e  la caratterizzazione dei 75 Geositi hanno rappresentato la base tecnico-scientifica  primaria ma non esaustiva. 
 
Il dossier di candidatura e i relativi allegati sono stati inviati a fine novembre 2014, accompagnati dalle autorevoli lettere di sostegno dei Rettori delle Università della Calabria e della Basilicata, della Commissione Nazionale per l’UNESCO, dell’ISPRA, degli Ordini Regionali dei Geologi di Calabria e Basilicata, dell’Ordine Nazionale dei Geologi.
 
L'8 aprile 2015 la segreteria Global Geopark Network con sede  nell’UNESCO, insieme con la Rete Europea dei Geoparchi, dopo aver esaminato con attenzione le informazioni fornite, ha accettato di autorizzare una missione di due valutatori della rete EGN/GGN nel  Pollino, che si terrà tra il 1° maggio e il 15 agosto 2015.
 
Il Dossier di candidatura presentato è visionabile nel sito del Parco Nazionale del Pollinowww.parconazionaledelpollino.gov.it - sportello vIRtuale - Area download: POLLINO GEOPARK PROJECT.
Roberto Fittipaldi

UFFICIO STAMPA 
ENTE PARCO NAZIONALE DEL POLLINO
Pagina 3 di 59
Friday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta