Varie

Varie (629)

− COMUNICATO STAMPA −
 
L’Ente Parco Nazionale del Pollino ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001 Ed. 2008 e UNI EN ISO 14001 Ed. 2004. Ne dà notizia la dottoressa Angela Fasanella, che ha seguito il procedimento, informando i colleghi dell’Ente e ringraziandoli dato che l’importante risultato “è frutto di un grande impegno collettivo e di un’evidente organizzazione efficiente in cui operano figure professionali interne di altissimo profilo come testimoniato dagli auditor intervenuti per verificare la conformità del sistema del Parco di Gestione integrato alle norme internazionali in questione.”
 
Il Pollino, è tra i primi Enti Parco nazionale, in Italia, che ha ottenuto la doppia certificazione sotto accreditamento Accredia.
 
Ovviamente si tratta di una fase di partenza per una continua ottimizzazione del modello organizzativo introdotto. “Dal primo gennaio - riferisce la dottoressa Fasanella - ci stiamo muovendo per migliorare gli strumenti legati alle strategie dell’Ente Parco, al fine di produrre obiettivi misurabili e chiari.” 
 
Roberto Fittipaldi

UFFICIO STAMPA 
ENTE PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

− COMUNICATO STAMPA −

Ritorna "La vetrina più bella del Carnevale scelta dal web", l'iniziativa di Castrovillari blog che mira a premiare le attività commerciali più sensibili al tema del Carnevale.

In occasione della 57° edizione del Carnevale di Castrovillari, in programma dal 7 al 17 febbraio 2015, verranno scattate le foto alle vetrine commerciali della città, le stesse verranno poi postate sul Web durante i giorni delle  sfilate ed alla vetrina che raccoglierà più consensi verrà consegnato un'attestato.

L'iniziativa giunta alla II°edizione vuole essere una piccola scintilla che possa riportare nel Carnevale di Castrovillari un pó più partecipazione popolare sia dalla gente che dalle attività commerciali e soprattutto dare un motivo in più ai commercianti della città per valorizzare la vetrina della propria attività.

Lo scorso anno il riconoscimento è andato all'ottica Affortunato di via Roma che con i suoi colori e coriandoli ha destato l'approvazione dei votanti.

Le vetrine in festa aiutano a creare in città la giusta atmosfera per accogliere degnamente le persone che decidono di venire a Castrovillari per partecipare al Carnevale più longevo della Calabria.

Andrea Falcone
Castrovillari blog

Martedì, 20 Gennaio 2015 16:59

San Sebastiano martire

Scritto da
Anche oggi, come tutti i giorni, se buttiamo lo sguardo al calendario, accanto alla data troveremo il nome di un santo.
 
Questa volta però il nostro interesse non è indirizzato alle “virtù eroiche” di quello del giorno, ma bensì al significato che lo stesso ha assunto nel contesto di una delle culture “alternative” che tanta parte stanno avendo nella società contemporanea, non senza polemiche.
 
Non è nostro interesse, in questa occasione, entrare nel merito della cultura in questione, per la discussione della quale ci riserviamo un'altra circostanza, ma semplicemente di esporre una curiosità a molti sconosciuta.
 
A tal proposito rinviamo al seguente collegamento: <http://www.giovannidallorto.com/saggistoria/sansebastiano/sansebastiano.html>.
 
Non è un caso che, in apertura, si sia scelto un dipinto del pittore Giovanni Antonio (de') BAZZI, detto il SODOMA!
 
Auguri ai suoi protetti (polizia locale [viglili urbani], atleti, arcieri, tappezzieri, fratelli di Misericordia compresi) e buona lettura. “Alternativi” & non!
 

− COMUNICATO STAMPA −

Il neo Presidente della Pro Loco di Castrovillari, Eugenio Iannelli, coadiuvato dal nuovo Consiglio di Amministrazione e dal direttore artistico, Gerardo Bonifati, è al lavoro in vista della 57^ Edizione del Carnevale e Festival Internazionale del Folklore in programma dal 7 al 17 di Febbraio 2015.

Motori sono accesi in attesa della partenza ufficiale giovedì grasso 12 Febbraio con la tradizionale incoronazione di Re Carnevale.

L’evento , che ha radicamento popolare di antiche origini; le più lontane si possono far risalire probabilmente alla prima metà del '600 allorquando venne diffusa la storia di Organtino (farsa dialettale di Cesare Quintana) proprio in occasione dei "riti" carnascialeschi, si apre alla cittadinanza. Infatti già prima di Natale, il neo presidente e il C.A. hanno avuto i primi contatti con gli esponenti dei gruppi mascherati, diversi gli incontri a testimoniare che la manifestazione riscuote successo e voglia di essere protagonisti attivi e che richiama, soprattutto delle giornate “clou” , quelle di domenica mattina, con la “Parata della Gioia” e al pomeriggio con la prima delle due sfilate ( l’altra in programma il martedì successivo) migliaia di turisti provenienti dalla vicina Basilicata, Campania e Puglia.

E quest’anno invece dei soliti contributi in denaro ai gruppi mascherati, la Pro Loco metterà in campo dei «buoni spesa» da spendere sul territorio comunale verso i «fornitori» che riforniscono i gruppi che partecipano alla kermesse. Anche i commercianti protagonisti del grande evento; da quello che fornisce i tessuti, a quello dei trucchi e parrucche , al falegname, alle ferramenta, tutti coinvolti nell’intento di incentivare l’economia della città.

Anche le scuole, così come avviene da diversi anni, saranno al fianco della manifestazione, aperti i vari laboratori da dove usciranno le maschere della 57^ Edizione del Carnevale.

Abbinato al Carnevale, il Festival del Folklore, tanti i gruppi provenienti non solo dall’italia, ma anche dall’Europa e dal Mondo che hanno fatto tappa nella città del Pollino per la manifestazione carnascialesca . Dal 2002 il Carnevale di Castrovillari ha puntato solo su una nazione alla volta , con un focus di approfondimento tra usi,costumi,tradizioni, saperi e sapori ed è nato il “Gran Galà del Folklore”, serata di grande richiamo dove i gruppi partecipanti offrono il meglio, attraverso scenografie, costumi, canti e balli tipici, attraverso l’interpretazione delle tradizioni culturali ed etniche del proprio Paese di origine e tra questi il gruppo ospitante della Pro Loco che nel corso degli anni ha riscosso innumerevoli riconoscimenti.

Quest’anno il focus di approfondimento sarà sulla Cina, con la sua cultura così distante dalle nostre tradizioni ma al tempo stesso così affascinante, tanto che il gruppo della Pro Loco, lo scorso anno, sulla base di un quadro culturale che da sempre lo contraddistingue, è volato a Pechino, ospite del XVI Festival Internazionale del Turismo, a rappresentare la cultura e le tradizioni calabresi.

Il Carnevale di Castrovillari è anche coreografie e danze nell’appuntamento che si tiene al Teatro Sybaris “ Scuole di danza a confronto” giunta alla 21° Edizione. Un appuntamento ormai consolidato negli anni che offre la possibilità alle varie scuole di danza del territorio, di confrontarsi .

Balli anche per la Sirinata dà Savuzizza”, uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari, giunto alla sua XIV Edizione è dedicato al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano, in collaborazione con il Centro Anziani “A.Varcasia” . La manifestazione , che si tiene il giovedì grasso, riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate”. Gruppi di persone si mascherano e accompagnati dal tradizionale suono della fisarmonica e del tamburello ,girano per le case dove chiedono di essere ospitati ; in cambio di una bevuta e del tradizionale salame casereccio, intrattengono i padroni di casa e gli amici di quest’ultimo, con canti e tarantelle.

Per quando riguarda la Miss Carnevale ,che da quest’anno diventa “Madrina” della manifestazione e quindi protagonista assoluta di tutti gli eventi in cartellone, sarà presa in considerazione una metodologia, diversa dal passato, per stabilirne l’elezione, di questo se ne darà conto nei prossimi giorni.

Un Carnevale, quello di Castrovillari da vivere davvero giorno per giorno.

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone (ARCA COMMUNICATION)

− COMUNICATO STAMPA − 

L’Amministrazione Comunale di Rende, in sinergia con l’UDA, prosegue la sua azione in tema di benessere e diritti animali.

Sono stati rimossi, infatti, su disposizione del Sindaco Avv. Marcello Manna, i cartelli di divieto d’accesso ai cani presenti all’esterno del Parco Robinson.

Finalmente gli amici a quattro zampe potranno accedere al parco, purché accompagnati dai loro padroni, tenuti al guinzaglio e a condizione che i proprietari ne raccolgano le deiezioni.

La rimozione dei cartelli è avvenuta sabato mattina alla presenza dell’Assessore ai Lavori Pubblici Ing. Pia Santelli, del Consigliere Comunale Dott. Domenico Munno, dell’Avv. Annalisa Brescia, Responsabile dell’Ufficio Diritti Animali e del simpatico Francòis, vittima dell’abbandono e adottato al Canile Comunale di Donnici.

L’accesso ai cani è da ora consentito in tutti i parchi del Comune di Rende, nel rispetto delle modalità che a breve saranno rese note con l’affissione di nuova cartellonistica.

Ciò al fine di consentire una maggiore integrazione tra uomo-animale, nel rispetto reciproco.

Continuano, inoltre, i lavori per la realizzazione, all’interno del Parco Robinson, dell’area di sgambamento cani dove sarà possibile lasciarli liberi di giocare e correre senza guinzaglio.

Si ricorda alla cittadinanza che i cani devono essere iscritti all’anagrafe canina e, al fine di verificare l’obbligo di legge, saranno previsti controlli da parte degli organi preposti con l’irrogazione delle vigenti sanzioni in caso di inosservanza.

Avv. Annalisa Brescia

Responsabile Ufficio Diritti Animali Comune di Rende

− COMUNICATO STAMPA − 

Un tripudio di voci e di colori per festeggiare la vita ed il rispetto che ad essa si deve. Sarà la Festa della Pace, organizzata dall’Azione Cattolica Ragazzi ed in programma per domenica 18 gennaio a Lauropoli. Centinaia i fanciulli di età compresa tra i 6 e i 13 anni attesi in città da tutta la Diocesi per un’altra tappa del percorso formativo intrapreso per educare il mondo ad amare la pace, a costruirla, a difenderla, secondo l’insegnamento di papa Paolo VI, che nel 1967 istituì la Giornata mondiale della pace. Il programma: alle 9 ritrovo su corso Laura Serra per poi partire in marcia, allegra e colorata, verso la chiesa dei Sacri Cuori. Qui, alle 11, sarà celebrata la messa. Seguiranno il pranzo comunitario e la riflessione conclusiva. 

Intanto, la Chiesa cassanese prosegue nel cammino intrapreso in concomitanza con la visita pastorale di Papa Francesco. Con apposito decreto il vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, monsignor Nunzio Galantino, ha proceduto ad alcune nomine. Don Nicola Francomano, titolare della parrocchia sibarita di san Raffaele arcangelo, fino a poco meno di un anno fa guidata dallo scomparso padre Lazzaro Longobardi, è il nuovo penitenziere diocesano. A lui il compito «di assolvere in foro sacramentale dalle censure latae sententiae non dichiarate, non riservate alla Sede apostolica; tale facoltà riguarda in Diocesi anche gli estranei e fuori dal territorio della Diocesi coloro che, in virtù del domicilio o del quasi domicilio, appartengono alla Diocesi di Cassano all’Jonio». Padre Roger Ntabala ricoprirà invece il ruolo di penitenziere aggiunto. I penitenzieri garantiranno le confessioni nella Basilica Cattedrale: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 ed il martedì, il giovedì ed il sabato dalle 9 alle 11. Da segnalare inoltre: don Michele Munno ha ricevuto la designazione a parroco di San Giuseppe, a Sibari, mentre don Carlo Russo, di fresca ordinazione presbiterale, è stato chiamato a ricoprire il ruolo di vicario della parrocchia di san Giorgio martire, ad Oriolo, al fianco del parroco don Nicola De Luca.

Diocesi Cassano all’Jonio

Ufficio Stampa

Gianpaolo Iacobini

Pagina 9 di 63
Monday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta