Politica

Politica (740)

− COMUNICATO STAMPA −

Il Commissario Prefettizio del Comune di Castrovillari,forse mal consigliato, ha deciso di togliere le agevolazioni previste per le famiglie che effettuano la raccolta differenziata. Sono convito che il Dott. Mariani, nei prossimi giorni, rimedierà a questo errore. Nel mio programma la riduzione dei rifiuti e la raccolta differenziata rappresentano quello che potremmo chiamare “il filo verde”, costituendo uno degli obiettivi fondamentali della nuova azione amministrativa.

Agevolare i Cittadini che effettuano il compostaggio sia nelle abitazioni cittadine che in campagna è un incentivo importante che non può essere abbandonato solo per “fare cassa”.

Castrovillari deve seguire le linee guida Europee applicando il ciclo chiuso dei rifiuti che prevede riduzione, riutilizzo e recupero/riciclo. Solo così il Comune può rendersi autonomo ed organizzare il servizio con impresse esclusivamente pubbliche assieme agli altri Comuni della zona con l’utilizzo di professionalità adeguate e di alto profilo presenti anche nel nostro territorio.

In ultimo ribadisco che ritengo assolutamente necessario costruire la seconda isola ecologica controllata vicina al centro urbano che permetta ai cittadini di conferire i rifiuti, regolarmente differenziati, tutti i giorni della settimana. Così come è indispensabile passare finalmente dalla tassazione in base alla produzione dei rifiuti e non sui metri quadri delle abitazioni.

#cittàequaesostenibile

Antonio Morelli

Candidato alle Primarie del Centro Sinistra di Castrovillari

L'Associazione Cittadina “Solidarietà e Partecipazione” ha fatto pervenire presso gli organi di informazione il comunicato stampa che riportiamo in foto.

Angela Micieli

− COMUNICATO STAMPA −

Il consolidamento del Colle del Santuario della Madonna del Castello di Castrovillari e la frana che lo interessano sono stati al centro delle attenzioni di un incontro convocato, presieduto e coordinato dal commissario straordinario, Massimo Mariani.

Nel Tavolo interistituzionale, tra Comune, presenti il neo responsabile dei Lavori pubblici Francesco Giorgio oltre l’ingegnere Risoli , Autorità di Bacino con l’ingegnere Siviglia, il Genio Civile con l’ingegnere D’Ambrosio ed il Comitato tecnico della Madonna del Castello, insieme al rettore, mons. Carmine De Bartolo, si è valutato e verificato il miglior percorso da effettuare al fine di avviare a soluzione il complesso problema.

Durante la riunione si sono pure stimate priorità e specifiche importanti per intercettare risorse, fondamentali all’urgente necessità di uno dei “simboli” del capoluogo del Pollino.

Naturalmente la problematica è nel Piano delle urgenze idrogeologiche che la Regione ha segnalato al Governo centrale.

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Così come tanti altri ambiti, anche quello della gestione dei rifiuti necessita di un’opera combinata di interventi strutturali, da abbinare ad una corretta informazione e sensibilizzazione della cittadinanza.

In primo luogo, occorre fermare ed invertire la tendenza all’aumento continuo della produzione di rifiuti. Questa fattispecie può essere affrontata anche a livello comunale, sia attraverso la promozione di una vera e propria educazione al rispetto della “cosa pubblica”, sia attraverso la stipula di accordi con la grande e piccola distribuzione presente sul territorio, al fine di aumentare l’offerta di materiale riciclabile e riutilizzabile. 

A Castrovillari, la raccolta differenziata “porta a porta” è ormai stata introdotta da diversi anni; essa ha però bisogno di un rilancio verso obiettivi molto più ambiziosi, peraltro già raggiunti da numerose città di medie dimensioni.

A tal fine: dovranno essere attivate campagne mirate, oltre che ai castrovillaresi, anche ai residenti di origine straniera; si dovranno intensificare tutte quelle azioni atte prima a prevenire, poi eventualmente a reprimere,   l’abbandono di sacchetti o buste di spazzatura per le vie cittadine, soprattutto nelle zone più periferiche; dovranno essere avviati controlli più sistematici, mirati a sconfiggere quelle "sacche di resistenza" ancora ostili ad un comportamento civilmente corretto. Tutti dovranno comprendere che la strada avviata è irreversibile. D’altro canto, però, c’è anche bisogno di rispondere ad alcune esigenze importanti per la cittadinanza; in questa direzione, occorrerà procedere alla creazione di almeno due “isole ecologiche controllate”, presso le quali dovrà esser possibile portare i rifiuti, debitamente differenziati, durante tutti i giorni della settimana. 

Anche quanto di virtuoso fatto nella vicina Saracena può costituire un esempio da analizzare con la massima attenzione. Si tratta, infatti, del comune calabrese con la più alta percentuale (oltre il 70%)di raccolta differenziata porta a porta, in cui la vendita dei rifiuti è utilizzata per rimpinguare le casse comunali e far pagare meno tasse ai residenti.

Inoltre, risulta ormai non più rinviabile la costituzione di un consorzio tra i comuni della zona per la gestione, in forma associata, del sistema chiuso dei rifiuti. Esso dovrà essere un attento ed autorevole interlocutore nel confronto con la Regione Calabria, la quale sarà invece chiamata, in breve tempo, a realizzare il “sistema regionale dei rifiuti”.

La prospettiva di un migliorato meccanismo di smaltimento dei rifiuti rappresenta un progetto di primaria importanza per Castrovillari, che dimostra, ancora una volta, come l’impegno verso l’ambiente sia sempre più centrale nella vita dei suoi cittadini! #meritiamodipiù

Tonino Morelli

 COMUNICATO STAMPA

Ho formalmente comunicato al rettore del Santuario della Madonna del Castello, mons. Carmine De Bartolo ed ai Comitati Parrocchiali, di aver interessato ed ottenuto importanti risposte in ordine alla grave situazione di emergenza idrogeologica che giornalmente vivono i fedeli ed i cittadini domiciliati nel centro storico della nostra città.

Dopo aver assistito, purtroppo, all'inefficacia dell'azione posta in essere dagli organismi deputati ad affrontare i pericoli per l'incolumità pubblica e per il notevole patrimonio storico culturale che rischia il più profondo abbandono, non solo ho interessato gli organismi ministeriali posti a tutela del patrimonio religioso e culturale della nostra città e della Calabria, ma a breve la comunità religiosa sarà il fulcro di nuovi e più importanti incontri Politico-Istituzionali Nazionali ed Europei, ove sarà dichiarata vicinanza, solidarietà e decisionismo Politico nei confronti di un'emergenza che s'approssima ad un triste anniversario: tre anni di indifferenza dal rovinoso crollo.

Ho avviato, sin dall’estate del 2014, una ampia attività di Relazioni Politiche finalizzate, che hanno visto  protagonista congiunta e determinata, nella azione verso il MIBAC, la Europarlamentare PD del Collegio Meridionale On.le Pina Picierno, ottenendo  nella giornata di Venerdì 13 febbraio 2015, la valutazione di una immediata azione a sostegno della salvaguardia del nostro Santuario e delle notevoli opere d’arte custodite, impegnando in prima persona il Ministro  Franceschini ed il suo Team Ministeriale, che mi hanno autorizzato l’informazione alla nostra Comunità.

A breve partiranno anche le azioni di velocizzazione della pratica relativa ai fondi strutturali, a gestione Regione Calabria, affinché siano spese le somme assegnate dalla Comunità Europea alla Calabria in materia di dissesto idrogeologico, con la cantierizzazione delle emergenze entro il termine massimo del 31/12/2015.

Mi sembra corretto, da parte mia, e, delle importanti Autorità Politiche Nazionali ed Europee del Partito Democratico,  rinviare a dopo le primarie, ormai prossime, le loro azioni e presenze pubbliche, coinvolgendo, naturalmente, gli organismi locali del nostro Partito.

Sono certa ed esprimo grande soddisfazione, per essere riuscita ad avviare e coordinare tutte le azioni parallele che faranno da base ad una qualsivoglia attività futura posta in essere dai fedeli del Santuario della Madonna del Castello.

 

 Mariella Saladino

    

Comunicato stampa 

Il circolo di Castrovillari esprime solidarietà e vicinanza a Gianni Donato, suo iscritto, componente del comitato di garanzia del PD e già vice Sindaco della città di Castrovillari, vittima dell’ennesimo vile atto intimidatorio. Ma, al di là della vicinanza e della solidarietà, certamente non formali, il circolo di Castrovillari chiede con forza e rinnovato slancio che la lotta al crimine ed all’illegalità, precondizione dello sviluppo, torni ad essere una priorità del Governo Renzi.

 

                                                                                                                                                  Antonello Pompilio

Segretario Circolo di Castrovillari

Pagina 6 di 74
Monday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta