Politica

Politica (740)

COMUNICATO STAMPA

Il Prof. Franco Blaiotta, spinto dalle tante richieste della città e dalla proposta di un progetto rinnovato che guarda al futuro politico e generazionale, dopo serie valutazioni e ampie discussioni, ha deciso di mettersi nuovamente al servizio della città che ama e ha contribuito a rilanciare. Prende così avvio il nuovo percorso politico di Blaiotta e di tutta l’area che rappresenta, che va anche oltre il centrodestra.

In queste giorni si sono infatti riscontrati segnali importanti di avvicinamento e disponibilità a sostenere la sua candidatura anche da parte di diversa gente non inquadrabile nel centrodestra o, addirittura, lontana dalla politica. Il grande gruppo che lo accompagnerà in questa nuova avventura è sicuro che Franco Blaiotta sia l’unico ad avere la capacità di individuare un obiettivo più alto e più ambizioso rispetto alle beghe politiche ordinarie, un obiettivo  che permette di far apparire  nella loro effettiva portata le tante polemiche e tante divisioni: una politica capace di pensare in grande e di scorgere orizzonti ambiziosi, ottenendo gli stessi risultati della sua amministrazione e che ancor oggi sono sotto gli occhi di tutti.

Un progetto nel quale sarà affiancato dalle tante competenze che insieme a lui hanno amministrato con coscienza e dedizione e da un gruppo rinnovato e giovane che saprà coadiuvarlo nel difficile compito di alleviare i bisogni dei cittadini castrovillaresi ormai abbandonati da più anni e senza una guida capace davvero di essere l’interprete di quella politica a servizio della gente tanto decantata e mai attuata. Si riparte quindi da quelle forze politiche da sempre espressione popolare, sociale e cattolica, e dalle tante associazioni che in queste ore vedono in Franco Blaiotta l’unica personalità capace di rappresentare quella esperienza al servizio del rinnovamento che la città aspetta con ansia.

 

“Coordinamento per Franco Blaiotta Sindaco”

COMUNICATO STAMPA

Luoghi Idea(li) nasce da un progetto di Fabrizio Barca dopo la sua esperienza come ministro e dopo aver effettuato un lungo “viaggio” nell’Italia dei circoli del PD. Un progetto fresco che possa dare vigore alla politica partendo da strumenti di lavoro, persone e relazioni, visione e metodo nuovi, passando dalla teoria alla pratica. La scelta finale di tale sperimentazione ha riguardato 11 progetti fra cui il nostro progetto Luoghi Idea(li) Sibari-Pollino, il cui Responsabile del progetto locale è Antonello Pompilio, Segretario del Circolo Pd di Castrovillari.

Si tratta di un’area molto varia sotto il profilo ambientale, delle risorse e delle potenzialità di sviluppo. Accomunata dalla presenza di risorse culturali di grande valore che sono mal utilizzate e che, quindi, non producono impatti tangibili per il benessere della popolazione. Solo la valorizzazione integrata delle risorse eccellenti locali, lungo un continuum natura-cultura può determinare quel salto di sviluppo che questo territorio merita. Attraverso numerose audizioni fatte a quanti operano nel territorio, ad Istituzioni e ad Enti, sono stati individuati i punti di attacco del cambiamento e le azioni di breve e lungo termine con cui realizzare singoli obiettivi. In questo quadro si inserisce il nostro progetto dei Siti Archeologici “minori” che comprende tutti quei siti della fascia costiera ionica lasciati nell’incuria e nella misconoscenza benché rivestano una notevole importanza storica. La giornata del 21 marzo rientra così in una più generale e organica azione di promozione culturale rivolta ai Siti Archeologici “minori” della Sibaritide costiera con l'obbiettivo primario di valorizzarne la conoscenza. Tale iniziativa è promossa da “I Luoghi Idea(li) di F. Barca Sibari-Pollino” il cui comitato promotore denominato “Comitato per la Calabria aperta”, è presieduto dall’archeologo Prof. Pier Giovanni Guzzo. L'Amministrazione di Paludi ha aderito favorevolmente a questa iniziativa, che coinvolge, come già detto, altri 13 comuni del territorio (Amendolara, Trebisacce, Francavilla Marittima, Spezzano Albanese, Cerchiara di Calabria, S. Lorenzo Bellizzi, Saracena, Castrovillari, Cassano allo Ionio, Corigliano Calabro, Cariati, Terravecchia, Pietrapaola). Attraverso questa iniziativa di sensibilizzazione si vorrà attuare un'azione di Archeological Open Data, prima di tale genere su di un sito archeologico, su Castiglione/Piana Agretto e sul Comune di Paludi (Cs), che sarà di supporto e guida sia alla fruizione del luogo durante la giornata, sia ad un più generale progetto di Mappatura digitale degli altri Siti Archeologici “minori” della Sibaritide costiera creando una rete di collaborazione con il sito maggiore di Sibari ed una velocizzazione del ritmo della diffusione della conoscenza a livello globale. Partenership di Luoghi Idea(li) per la giornata saranno i Comuni coinvolti nel progetto, l’Associazione RIZOMA (ha elaborato tutti i dati per l’infrastrutturazione digitale), la Soprintendenza ai Beni Culturali, l’UNESCO, il GAL, diverse Scuole di ogni ordine e grado e varie associazioni culturali interessate al progetto.
Crono programma della mattinata:

 9,30: Incontro dei partecipanti sul sito


A seguire:

 Fruizione del percorso archeologico con infrastrutturazione digitale

 Azioni di Gamefication “Impariamo giocando” (caccia al QR code) e ricostruzioni 3D

 Rappresentazione teatrale storica a cura del gruppo “ I Sciollati”

 Azione di Guerrilla Gardening di primavera in un’area dedicata Sono previsti brevi interventi da parte di alcuni dei soggetti interessati. All’interno del programma, per le scuole primarie e secondarie di primo grado, con il patrocinio dell’UNESCO, è prevista a fine mattinata una premiazione per il componimento di poesie scritte dai ragazzi che abbiano come tema la storia del sito di Castiglione di Paludi.

Saluti Teresa Massimilla Responsabile progetto Siti archeologici “minori”di Luoghi Idea(li)

http://www.luoghideali.it/
https://www.facebook.com/pages/I-Luoghi-Ideali-di-F-Barca-Sibari-Pollino/1493441087571728i

Angelina Giordano

- COMUNICATO STAMPA -

E’ stato rigettato un Diritto, non un ricorso, lo dicono in pochi, anche la stampa  tralascia questo aspetto principale, i miei delegati convocati per l’accesso agli atti per le 16,30 di lunedì 16 marzo, bloccati alle 13,00 dello stesso giorno, perché, dopo poche ore, non era più un diritto da riconoscere l’accedere agli atti”.

Per ora perde la Democrazia, ai Cittadini Castrovillaresi è stata impedita la verità, con ogni forza, con ogni sotterfugio, con l’utilizzo di ogni rapporto interessato. La sentenza vera: ”Castrovillari dovrà continuare ad essere feudo. Così è deciso….

Il Partito Democratico a cui appartengo non è sicuramente, e, meno male, il “buco democratico” di Castrovillari, di cui non potrà, per intervenuta asfissia della democrazia, non registrarsi la debacle del gruppo dirigente, per mancanza di proposizione politica aperta ed attualizzata alle esigenze della gente ed ai tempi.

Ho detto e scritto che era l’ultima occasione, ne sono ancora convinta, anche se in cuor mio spero che possa realizzarsi un momento di rinascita, magari per mano non della politica di basso profilo, ma della Buona Politica che pure c’è, tra la gente comune, nella classe imprenditoriale che resta sulla scena con grande professionalità e con grande coraggio, in tanti giovani, nel mondo del volontariato e tra gli operatori della cultura e della istruzione. 

Continuerò a tessere rapporti Politici ed Istituzionali, là dove non devo combattere il fenomeno della autoconservazione degli uomini e degli interessi, del plagio delle coscienze giovani basata sulle false promesse; nel cuore ho sempre la mia Castrovillari, ho la tanta gente che ho avuto modo di conoscere nella essenza della sincerità umana e che ha avuto modo di apprezzarmi, nella speranza che un giorno, proprio la Gente possa, democraticamente, mandare a casa i proprietari della politica paesana dentro ogni partito e dentro ogni schieramento, nessuno escluso, per curarsi le ferite laceranti a cui è stata ed è sottoposta. 

Non è stata vana la mia battaglia di libertà, perché, in questi giorni, ha fatto uscire fuori il marciume ammantato da perbenismo bigotto e parolaio, la mia azione esclusivamente Politica e Sociale non si ferma, anzi tornerà a Voi con più determinazione. 

Pensate, ho tentato di far valere un diritto e per chiaro timore di uno scandalo non mi è stato concesso, mi è stato vietato, quasi come se dalle scelte di un partito dipendessero le decisioni ed i destini delle loro famiglie, determinando chiaramente scelte blindate come le menti di chi le ha difese e generate. Il messaggio Renziano è che da queste forti battaglie di cambiamento, nasce anche la nuova classe dirigente.

Vi sarete accorti, sui social, sulla stampa, sui marciapiedi, che alla richiesta di giustizia, è stata progettata ed attuata, nei miei confronti, una notevole campagna persecutoria condita con il sale della diffamazione, senza risparmio di risorse, senza rispetto dei valori umani, ad alcuni sconosciuti. E’ stato addirittura tentata la cancellazione fisica della mia appartenenza al PD, per un utilizzo diffamatorio. E’ semplicemente, Vergognoso. Scusate se mi sono permessa di proporre il nuovo disturbando l’autista. 

Con forza ripeto che io non voglio partecipare alla lotta nel recinto dei galli thailandesi per la gioia degli scommettitori, in cui vi garantisco parte della sinistra e parte della destra, per la prima volta, si sono ritrovati uniti sull’obiettivo dell’autoconservazione; mi allontano, dopo la violenza verbale trinariciuta che da mesi  si consuma contro di me nel circolo cittadino e tra i marciapiedi della mia amata Città, da parte di politicanti che sbandierano la democrazia in apparenza e poi buttano fango verso un mondo in evoluzione e democratico che non accettano, 

Vi prego di comprendermi, non voglio si realizzino condizioni di pericolo per la mia incolumità, quella dei miei familiari e delle persone a me politicamente vicine, ma confermo alla Città che il mio sarà un silenzio di Lavoro Politico che urla voglia di Impegno al Servizio della Gente, delle Persone sfiduciate, perché ho voluto con forza che il mio modo di essere arrivasse nel cuore di ognuno di voi.                                                             

                                                                                              Mariella    Saladino

COMUNICATO STAMPA

La Commissione Provinciale di Garanzia – Primarie 2015 – composta da

Pietro Midaglia –Presidente-

Santo Seminaro – membro effettivo-

Adriana Amodio – membro effettivo;

sul ricorso in appello presentato da Antonio Stabile avverso la decisione della Commissione di Garanzia di Castrovillari pronunciata il giorno 8 del mese di Marzo 2015;

Letto il Ricorso;

Visti tutti gli atti;

Sentite le parti con garanzia del contraddittorio il giorno 12.03.2015 e successivamente di nuovo parte ricorrente per sua espressa richiesta, presso la Federazione provinciale di Cosenza ha pronunciato la seguente

DECISIONE

Con ricorso ritualmente presentato l’8.03.2015 Antonio Stabile chiedeva “in riforma del verbale del 08.03.2015 del Collegio di Garanzia di Castrovillari di rigetto del ricorso, di accogliere il presente appello e per l’effetto dichiarare nulli tutti gli atti deliberati e i verbali adottati dal Collegio di Garanzia Primarie 2015 (…) di accogliere tutto quanto contenuto nel ricorso presentato il 06.03.2015 al locale Collegio di Garanzia, qualora la composizione del detto Collegio fosse ritenuta valida, ossia accesso a tutti gli atti della consultazione e conseguente annullamento del verbale di proclamazione dei risultati, unitamente all’annullamento delle svolte primarie.”

Il ricorrente a sostegno delle proprie conclusioni lamentava:

 in via preliminare la illegittima composizione della Commissione di Garanzia poiché non integrata con i membri della Commissione provinciale di Garanzia:

nella narrazione fattuale si contestava il voto di persone non residenti nel Comune di Castrovillari in contrasto con il Regolamento delle Primarie; il voto di noti esponenti del centrodestra, il voto pre-stampato (ovvero fatto in sede diversa dal seggio e temporalmente prima dell’inizio delle operazioni di voto) di numerose schede elettorali;

nel merito si eccepiva violazione delle norme del regolamento, il mancato riscontro per l’accesso agli atti e mancata analisi e valutazione del merito del ricorso; sempre nel merito faceva presente che la candidata Saladino ben prima delle primarie avesse fatto presente l’inopportunità di tenere le primarie nella data prefissata, l’inopportunità del contributo volontario di euro 1 e la illegittimità dei requisiti per l’esercizio dell’elettorato attivo di cui all’art. 4 del Regolamento Primarie 2015;

I candidati Mimmo Lo Polito e Tonino Morelli, sentiti da questa Commissione, assicuravano la regolarità del voto nonché la temerarietà e la totale infondatezza del ricorso per cui è causa;

Il Segretario di Circolo PD Antonello Pompilio confermava la perfetta regolarità delle operazioni di voto e di scrutinio e il conseguente risultato;

Il ricorrente insisteva per l’accoglimento del proprio ricorso;

Il Ricorso è infondato per i seguenti motivi

Validità della composizione della Commissione di Garanzia di Castrovillari e competenza della Commissione Provinciale di Garanzia per le Primarie;

La Federazione provinciale, al fine di garantire un doppio grado di giudizio, ha istituito la Commissione provinciale di Garanzia chiarendo che la stessa è organo diverso e di secondo grado rispetto alla Commissione territoriale di Castrovillari. Pertanto la stessa non doveva essere integrata da alcun altro componente né potevano i membri di questa Commissione partecipare alle riunioni e contribuire alle decisioni assunte dalla competente Commissione di primo grado.

La Comunicazione del Segretario provinciale con la quale lo stesso, ad integrazione del Regolamento delle primarie, istituiva la Commissione Provinciale di Garanzia, inoltre, ha modificato tacitamente il Regolamento per cui laddove si legge “Collegio di Garanzia” si deve intendere “Collegio di Garanzia e Commissione provinciale di Garanzia”. Sulla base di queste argomentazioni le decisioni assunte dalla Commissione di Garanzia di Castrovillari sono legittime e legittima ne è la composizione mentre è competente questa Commissione, quale organo giudicante di secondo grado, a decidere sui gravami avverso le decisione assunte dalla Commissione di garanzia di Castrovillari.

Legittimità della proclamazione effettuata dalla Commissione di Garanzia di Castrovillari

Il Regolamento contempla la proclamazione del vincitore delle primarie dopo aver deciso sulle contestazioni presenti nei verbali dei seggi. Poiché dai verbali non risulta alcuna contestazione da parte dei rappresentanti di lista dei candidati a Sindaco, bene ha fatto la Commissione di Garanzia a proclamare, con effetto ed efficacia immediata, Mimmo Lo Polito quale candidato ufficiale del centrosinistra alle prossime elezioni comunali.

 

Regolarità delle operazioni di voto;

La Commissione provinciale di Garanzia in merito alle contestazioni sul voto-prestampato, doppio voto e voto di non residenti ha proceduto ad una verifica a campione del 15% del totale dei votanti come si evince da separata Ordinanza Istruttoria. Dalla verifica effettuata non risultano violazioni del Regolamento relative alle operazioni di voto in quanto non sono stati riscontrati casi di doppio-voto, voto prestampato (verifica del 15% delle schede elettorali) o di altri non aventi diritto.

Improcedibilità e/o inammissibilità delle questioni avanzate prima della data del voto;

Nel ricorso si riferisce che la candidata Saladino ben prima delle primarie avesse fatto presente l’inopportunità di tenere le primarie nella data prefissata, l’inopportunità del contributo volontario di euro 1 e la illegittimità dei requisiti per l’esercizio dell’elettorato attivo di cui all’art. 4 del Regolamento Primarie 2015. Le osservazioni sono improcedibili perché non provenienti dal Candidato interessato e comunque inammissibili perché i candidati hanno accettato, prima dell’inizio delle operazioni elettorali, il Regolamento per le primarie prestando esplicitamente il proprio consenso alle norme ivi contenute.

Sull’Accesso agli atti;

La Commissione provinciale di Garanzia ha deciso, anche se anomalo per prassi, di verificare tutti gli atti delle primarie (schede, liste degli elettori, verbali, etc…), nonostante, sia nell’intera giornata delle votazioni e sia durante la fase di sfoglio delle schede, non ci sia stata alcuna contestazione né verbale e né tantomeno per iscritto, e da parte dei rappresentanti dei candidati e da qualsiasi altro soggetto. Sentita anche la Commissione Nazionale di Garanzia si è deciso di non far partecipare le parti interessate alla verifica per accelerare i tempi della decisione considerata l’esigenza del Partito Democratico di prepararsi adeguatamente alla competizione elettorale. L’accesso agli atti, per prassi consolidata ed immodificabile anche in presenza di comunicazione degli organi politici, è negato in circostanze simili per evidenti ragioni di privacy e di celerità.

P.Q.M.

La Commissione provinciale di Garanzia, definitivamente decidendo, rigetta il ricorso presentato da Antonio Stabile e per l’effetto conferma la decisione della Commissione di Garanzia di primo grado convalidando la regolarità delle operazioni di voto delle Primarie tenutesi a Castrovillari il 22 Febbraio 2015 e vinte dal candidato Mimmo Lo Polito.

Così deciso in Cosenza, 16 Marzo 2015

 

                                                                                                ORIGINALE FIRMATO

Pietro Midaglia

Adriana Amodio

Santo Seminario

 COMUNICATO STAMPA

     Il Comune di Castrovillari, oltre a versare in gravi difficoltà economiche, sta vivendo una difficile situazione relativa al personale. Le cifre che appaiono nei documenti ufficiali dell’Ente parlano chiaro! Negli ultimi 6 anni la pianta organica è scesa di 44 unità e l’organico attuale, rispetto alla pianta organica stessa, vede 38 posti vacanti. Con la fuoriuscita per limiti di età di circa 31 unità, la spesa per il personale negli ultimi 4 anni è scesa di circa 550 mila euro/annue. Nei prossimi due/ tre anni, molti servizi del Comune saranno a rischio, perché il numero dei dipendenti che andrà in quiescenza sarà decisamente superiore. La drammatica situazione in cui si troverà la macchina burocratica del Comune di Castrovillari si ripercuoterà certamente sui cittadini ma, soprattutto, sulla nuova Amministrazione Comunale la quale avrà un personale che difficilmente potrà soddisfare e  dar seguito alle volontà politiche e programmatiche della nuova gestione.

     La UIL, dopo il netto successo ottenuto nell’ultima elezione dei rappresentanti sindacali dei lavoratori in seno al Comune di Castrovillari, intende tener fede ai propri impegni programmatici che sono tutti rivolti verso  il potenziamento della struttura mediante varie forme quali:

  • una migliore organizzazione ed ottimizzazione del personale e dei servizi attraverso uno piano redatto da aziende specialistiche del settore;
  • un’adeguata formazione che miri alla riqualificazione e alla valorizzazione del personale ;
  • un’idonea dotazione di sistemi tecnologici ed informatici all’avanguardia;
  • una più equa distribuzione dei carichi di lavoro;
  • un sistema efficiente di controllo del personale a tutti i livelli per attuare una rigida ed obiettiva misurazione delle “performance”  basata sulle regole e sulla reale  meritocrazia;
  • l’urgente nomina di un  nucleo di valutazione composto da  elementi esterni che lavori in piena autonomia per il controllo oggettivo della reale gestione amministrativa dell’Ente;
  • la stesura, nel rispetto della normativa vigente, di  una razionale programmazione che, analizzate le reali esigenze del Comune in relazione al personale, preveda, successivamente, l’individuazione di   professionalità  atte a garantire  ruoli, competenze  e funzioni nel tempo.

     Qualsiasi azienda che intende rilanciarsi sul mercato non può prescindere dall’investire sul personale, cercando di trovare le soluzioni per ottimizzare la produzione, pertanto,  il nostro Comune, se vuole migliorare e garantire servizi efficienti, economici ed efficaci, deve intervenire da subito sul personale.

     Il sindacato della UIL sarà certamente a fianco dei dipendenti comunali per la difesa del lavoro e delle eventuali prevaricazioni, in modo da tutelare la dignità del lavoratore, contemporaneamente sarà al fianco dell’Amministrazione per evitare l’esternalizzazione dei servizi, per programmare il rilancio del personale e per  sottoscrivere, a breve termine,  il contratto collettivo decentrato integrativo.

     Il primo aprile p.v. altre 5 valide unità andranno in pensione per aver raggiunto il limite di età e non saranno sostituite, pertanto si creeranno certamente altri disagi. Il Comune, però dal 1 aprile p.v. si ritroverà con  altre economie finanziarie che potrebbero aggiungersi a quei 550 mila euro/annue. Riteniamo che il comparto del personale ha già dato molto in termini finanziari alla causa economica deficitaria dell’Ente, ora sarebbe opportuno trovare le risorse, per risanare il bilancio Comunale, da altre parti, magari tagliando gli sprechi! La UIL, insieme alla rappresentanza sindacale dei lavoratori eletta nella lista del suddetto sindacato, chiede al Commissario Straordinario dott. Massimo Mariani di accantonare, dalla data odierna, TUTTE le economie derivanti dal personale che si verificheranno e di reinvestire tali somme sull’organico, individuando, successivamente, insieme alla componente sindacale e alle figure apicali, le priorità.

    

Il Rappresentante Territoriale Sindacato UIL - Scarpino Silvano    

Il Rappresentante Aziendale Sindacato UIL  - Donato Fabio    

Il Rappresentante Sindacale Lavoratori   - Maradei Rocco 

Il Rappresentante Sindacale Lavoratori   - L’Avena Fedele Enrico

COMUNICATO STAMPA

Come Associazioni che si stanno impegnando con costanza e determinazione per denunciare il depauperamento dell’Ospedale di Castrovillari e le enormi difficoltà che  incontrano i numerosi pazienti che  ad  esso fanno ricorso, non possiamo tacere su un’altra “ tegola” che potrebbe cadere sulle teste dei malcapitati utenti, questa volta bambini, del nostro nosocomio: il ridimensionamento o, Dio non voglia, l’eventuale chiusura di Pediatria per insufficienza di Medici, così come sta avvenendo a Lamezia Terme!
Infatti già l’Organico attuale è deficitario ed, in vista di qualche pensionamento, la situazione diventerebbe, veramente, drammatica. Alla
chiusura di Ortopedia, di Otorinlaringoiatria, di Gastroenterologia ed alla drastica riduzione dei posti letto e di altri servizi,  si aggiungerebbe anche la perdita di un’Unità Operativa importante che fornisce cure particolari ed  essenziali, soprattutto ai neonati ed ai
bambini. Nel nostro Ospedale, già fiore all’occhiello della Sanità provinciale, siamo passati dai circa 12 mila ricoveri del 2009 ai quasi 6000 dei nostri giorni: come si vede, a causa di questa situazione che sta precipitando di mese in mese, le degenze si sono dimezzate, provocando un’emorragia di utenti  che grava pesantemente sulle finanze regionali , per i rimborsi che devono essere pagati in riferimento ai ricoveri in altre regioni, soprattutto limitrofe alla Calabria. E’ necessario, pertanto, un sussulto della Classe politica regionale, sia a livello nazionale che, soprattutto ,  locale e regionale. I Sindaci non fanno più sentire la propria voce, i Partiti pensano a discutere di altre cose : solo qualche Associazione ha la forza ed il coraggio di denunciare e protestare ! Vorremmo, pertanto, approfittare della visita che il  Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio, farà a Castrovillari, in occasione di un dibattito, venerdì, con un Candidato a Sindaco, per sollecitarlo, così come del resto sta già facendo, a prendere in   mano la situazione, nonostante le difficoltà che gli derivano anche dall’atteggiamento del Parlamento e del Governo nazionale, affinchè  a Castrovillari, in particolare, e nella Regione, in generale, non vengano meno i livelli minimi di assistenza, con nefaste conseguenze per la vita stessa dei Cittadini.

Associazione Culturale " KONTATTO PRODUCTION "
Dott. Pasquale  PANDOLFI
Associazione Culturale " CITTA' SOLIDALE "
Prof. Giovanni DONATO

Pagina 3 di 74
Sunday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta