Giovedì, 02 Gennaio 2014 23:33

Il buon anno alla città

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Uno dei cumuli di spazzatura (qui corso Giuseppe GARIBALDI, pressi di piazza Municipio) Uno dei cumuli di spazzatura (qui corso Giuseppe GARIBALDI, pressi di piazza Municipio) Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Passeggiare il primo dell'anno nella propria città è un modo per ripercorrere per l'ennesima volta il medesimo tratto, cercando di vederlo cogli occhi rinnovati dalla speranza dell'anno nuovo.

E come tante altre volte, anche il primo di questo anno, tanti si saranno prodotti in questo incontro con essa.

Ma questo appuntamento, spensierato e speranzoso al contempo, ha evidenziato a tutti la scarsa sensibilità di molti cittadini che continuano a stuprarla, questa volta addirittura con vergognosi cumuli di spazzatura ai margini delle sue arterie, segno di allegre feste vissute ma di altrettanto non vissuta coscienziosità civica...

Se non si comprendono le responsabilità che ciascuno di noi ha nei confronti della collettività, si può mai pretendere il miglioramento della stessa?

Un buon anno inizia anche da queste piccole grandi cose!

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Saturday the 20th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta