Martedì, 21 Aprile 2015 16:14

Primo convegno a Castrovillari dal titolo “Mutualità e cooperazione nel settore assicurativo” organizzato dalla costituenda Compagnia del Sud

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il tavolo presidenziale del'incontro. Da sinistra a destra: Francesco LO GIUDICE, responsabile del Settore cultura dell'ANCI Giovani Calabria; Giuseppe DE BARTOLO, docente universitario dell'UNICAL; Oreste PARISE, moderatore; Franco FERRO, presidente della CdS; Annamaria MARADEI, coordinatrice del Gruppo CdS Pollino; Salvatore MONACO, consigliere regionale della Confcooperative Calabria Il tavolo presidenziale del'incontro. Da sinistra a destra: Francesco LO GIUDICE, responsabile del Settore cultura dell'ANCI Giovani Calabria; Giuseppe DE BARTOLO, docente universitario dell'UNICAL; Oreste PARISE, moderatore; Franco FERRO, presidente della CdS; Annamaria MARADEI, coordinatrice del Gruppo CdS Pollino; Salvatore MONACO, consigliere regionale della Confcooperative Calabria Giuseppe MAZZAFERA

COMUNICATO STAMPA –

Lo scorso 19 aprile si è svolto presso il Jolly Hotel a Castrovillari un incontro pubblico sul tema della cooperazione economica nel settore assicurativo.

Al centro della tavola rotonda, patrocinata dalla Confcooperative Calabria e dalla Banca di Credito cooperativo (BCC) “Mediocrati”, il caso della Compagnia del Sud: l’ambizioso tentativo di dar vita nel nostro territorio a una compagnia assicurativa in forma cooperativa.

La CdS SCpA(Compagnia del Sud Società Cooperativa per Azioni) nasce dal sogno che il suo presidente, Franco Ferro, ha condiviso con amici e colleghi. Dopo una vita nel settore assicurativo, egli ha deciso di tentare ciò che mai nessuno prima di lui aveva osato intraprendere alle nostre latitudini: fondare una compagnia assicurativa nel cuore di quel Meridione sempre tanto bistrattato dalle maggiori compagnie assicurative operanti a livello nazionale.

Nel freddo universo delle assicurazioni, proprio dal Sud più profondo parte un progetto economico e associativo che vuole mettere insieme persone per bene: professionisti, piccoli imprenditori, artigiani e commercianti.

La CdS vuole essere una compagnia assicurativa solida che possa portare sviluppo e occupazione sul nostro territorio e allo stesso tempo possa dimostrare come anche nel Meridione, terra di mafie e malaffari, sia possibile mettere insieme le migliori energie e professionalità per fare impresa in maniera sana e solidale.

La CdS, quindi, indica una strada: quella della cooperazione e della mutualità per uno sviluppo alternativo e diffuso del Mezzogiorno. Di questo si è discusso nella tavola rotonda di domenica scorsa, alla quale hanno preso parte il presidente della CdS, Franco Ferro, in rappresentanza del presidente della Confcooperative Calabria, Camillo Nola; il consigliere regionale della Confcooperative Calabria, Salvatore Monaco; il responsabile del Settore cultura dell'Associazione nazionale dei Comuni italiani (ANCI) Giovani Calabria, Francesco Lo Giudice; il docente universitario Giuseppe De Bartolo; la coordinatrice del Gruppo CdS Pollino, Annamaria Maradei e il giornalista Oreste Parise.

«Il sogno Compagnia del Sud sta diventando realtà», ha asserito il presidente della costituenda realtà assicurativa meridionale. «Ad oggi contiamo oltre 700 soci ed abbiamo raccolto gran parte del capitale sociale necessario ad ottenere le autorizzazioni per entrare nel mercato assicurativo. Basta un altro piccolo sforzo nel diffondere il nostro progetto, ed entro fine anno si potrà realizzare il nostro sogno: nascerà la prima compagnia assicurativa con sede nel Sud d’Italia ed una delle poche a livello nazionale in forma cooperativa», ha inoltre affermato lo stesso.

Gli altri interventi hanno ribadito l’assoluta validità del progetto della CdS e la sua importanza per il tessuto economico del nostro territorio, sia in termini di prospettive occupazionali (dirette e indirette), sia come modello per analoghe iniziative imprenditoriali in forma cooperativa in altri settori economici.

L’incontro si è concluso con la soddisfazione del numerosissimo pubblico e con l’intento, dei presenti a continuare la promozione dell’iniziativa nel cercare nuovi soci per la nascente CdS.

Non resta che augurarsi che tale sogno si realizzi: le premesse sembrano esserci tutte.

Gruppo CdS Pollino

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Monday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta