Sabato, 21 Marzo 2015 09:12

Cosenza. Vendita di animali in fiera: rispetto non per tutti

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il logotipo del Comitato “Adottami in Calabria” Il logotipo del Comitato “Adottami in Calabria” Comitato “Adottami in Calabria” − COSENZA

− COMUNICATO STAMPA −

L’AIC Cosenza esprime il proprio dissenso per la parziale ordinanza di divieto di vendita di animali alla fiera di San Giuseppe.

Invero, per come si legge nel comunicato stampa pubblicato sul sito internet del Comune di Cosenza, datato 19 marzo, “com’è ormai preciso indirizzo dell’Amministrazione comunale guidata da Mario Occhiuto, anche per l’edizione 2015 della Fiera di San Giuseppe il primo cittadino, in data 17 marzo 2015, ha firmato un’ordinanza sindacale con la quale si impone assoluto divieto di vendere anatre, paperelle e pulcini…”.

Il Sindaco Occhiuto, si legge sempre sul portale, ha poi dichiarato che “il Comune di Cosenza tiene ad essere esempio di massimo rispetto e difesa degli animali”.

Al contrario, l’ordinanza in oggetto, prendendo in considerazione solo alcuni animali, realizza una ingiustificata disparità di trattamento e una discriminazione nei confronti di esseri senzienti di specie diverse ai quali viene negata pari dignità.

Invero, solo estendendo il divieto di vendita anche alle altre specie animali, si può parlare di “massimo rispetto e difesa degli animali”, ponendosi la città di Cosenza e il suo primo Cittadino a vero esempio di civiltà e cultura, assurgendo a modello per l’intera comunità.

Ciò, del resto, anche in linea con quanto accade nella maggior parte delle città italiane ed europee dove la vendita degli animali è preclusa nelle fiere, atteso che per tutta la durata della manifestazione, e durante i viaggi di arrivo e partenza, gli animali sono sottoposti a forte stress e sono costretti ad una detenzione che arriva a configurare gli estremi del reato di maltrattamento.

L’emanazione di un’ordinanza di divieto assoluto nei confronti di tutte le specie animali, del resto, era stata sollecitata proprio da AIC, tanto che si erano svolti degli incontri con gli Assessori preposti. Ma ciò nonostante il Comune di Cosenza non ha inteso fare di più e ha completamente ignorato la voce di tutti quei cittadini che, ormai, ritengono non più ammissibile l’esposizione di animali in fiera, essendo diffusa e aumentata la sensibilità in tema animale.

Pertanto, AIC Cosenza invita la cittadinanza a non acquistare animali durante l’evento fieristico, a segnalare agli organi di competenza eventuali situazioni di maltrattamento e ricorda che la petizione “Divieto di vendita di animali alla Fiera di San Giuseppe”, creata su Avaaz.org, è ancora in essere e la raccolta firma prosegue.

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Sunday the 19th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta