Lunedì, 16 Marzo 2015 16:26

La Commissione Provinciale per le Primarie rigetta il ricorso di Stabile e Saladino

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

COMUNICATO STAMPA

La Commissione Provinciale di Garanzia – Primarie 2015 – composta da

Pietro Midaglia –Presidente-

Santo Seminaro – membro effettivo-

Adriana Amodio – membro effettivo;

sul ricorso in appello presentato da Antonio Stabile avverso la decisione della Commissione di Garanzia di Castrovillari pronunciata il giorno 8 del mese di Marzo 2015;

Letto il Ricorso;

Visti tutti gli atti;

Sentite le parti con garanzia del contraddittorio il giorno 12.03.2015 e successivamente di nuovo parte ricorrente per sua espressa richiesta, presso la Federazione provinciale di Cosenza ha pronunciato la seguente

DECISIONE

Con ricorso ritualmente presentato l’8.03.2015 Antonio Stabile chiedeva “in riforma del verbale del 08.03.2015 del Collegio di Garanzia di Castrovillari di rigetto del ricorso, di accogliere il presente appello e per l’effetto dichiarare nulli tutti gli atti deliberati e i verbali adottati dal Collegio di Garanzia Primarie 2015 (…) di accogliere tutto quanto contenuto nel ricorso presentato il 06.03.2015 al locale Collegio di Garanzia, qualora la composizione del detto Collegio fosse ritenuta valida, ossia accesso a tutti gli atti della consultazione e conseguente annullamento del verbale di proclamazione dei risultati, unitamente all’annullamento delle svolte primarie.”

Il ricorrente a sostegno delle proprie conclusioni lamentava:

 in via preliminare la illegittima composizione della Commissione di Garanzia poiché non integrata con i membri della Commissione provinciale di Garanzia:

nella narrazione fattuale si contestava il voto di persone non residenti nel Comune di Castrovillari in contrasto con il Regolamento delle Primarie; il voto di noti esponenti del centrodestra, il voto pre-stampato (ovvero fatto in sede diversa dal seggio e temporalmente prima dell’inizio delle operazioni di voto) di numerose schede elettorali;

nel merito si eccepiva violazione delle norme del regolamento, il mancato riscontro per l’accesso agli atti e mancata analisi e valutazione del merito del ricorso; sempre nel merito faceva presente che la candidata Saladino ben prima delle primarie avesse fatto presente l’inopportunità di tenere le primarie nella data prefissata, l’inopportunità del contributo volontario di euro 1 e la illegittimità dei requisiti per l’esercizio dell’elettorato attivo di cui all’art. 4 del Regolamento Primarie 2015;

I candidati Mimmo Lo Polito e Tonino Morelli, sentiti da questa Commissione, assicuravano la regolarità del voto nonché la temerarietà e la totale infondatezza del ricorso per cui è causa;

Il Segretario di Circolo PD Antonello Pompilio confermava la perfetta regolarità delle operazioni di voto e di scrutinio e il conseguente risultato;

Il ricorrente insisteva per l’accoglimento del proprio ricorso;

Il Ricorso è infondato per i seguenti motivi

Validità della composizione della Commissione di Garanzia di Castrovillari e competenza della Commissione Provinciale di Garanzia per le Primarie;

La Federazione provinciale, al fine di garantire un doppio grado di giudizio, ha istituito la Commissione provinciale di Garanzia chiarendo che la stessa è organo diverso e di secondo grado rispetto alla Commissione territoriale di Castrovillari. Pertanto la stessa non doveva essere integrata da alcun altro componente né potevano i membri di questa Commissione partecipare alle riunioni e contribuire alle decisioni assunte dalla competente Commissione di primo grado.

La Comunicazione del Segretario provinciale con la quale lo stesso, ad integrazione del Regolamento delle primarie, istituiva la Commissione Provinciale di Garanzia, inoltre, ha modificato tacitamente il Regolamento per cui laddove si legge “Collegio di Garanzia” si deve intendere “Collegio di Garanzia e Commissione provinciale di Garanzia”. Sulla base di queste argomentazioni le decisioni assunte dalla Commissione di Garanzia di Castrovillari sono legittime e legittima ne è la composizione mentre è competente questa Commissione, quale organo giudicante di secondo grado, a decidere sui gravami avverso le decisione assunte dalla Commissione di garanzia di Castrovillari.

Legittimità della proclamazione effettuata dalla Commissione di Garanzia di Castrovillari

Il Regolamento contempla la proclamazione del vincitore delle primarie dopo aver deciso sulle contestazioni presenti nei verbali dei seggi. Poiché dai verbali non risulta alcuna contestazione da parte dei rappresentanti di lista dei candidati a Sindaco, bene ha fatto la Commissione di Garanzia a proclamare, con effetto ed efficacia immediata, Mimmo Lo Polito quale candidato ufficiale del centrosinistra alle prossime elezioni comunali.

 

Regolarità delle operazioni di voto;

La Commissione provinciale di Garanzia in merito alle contestazioni sul voto-prestampato, doppio voto e voto di non residenti ha proceduto ad una verifica a campione del 15% del totale dei votanti come si evince da separata Ordinanza Istruttoria. Dalla verifica effettuata non risultano violazioni del Regolamento relative alle operazioni di voto in quanto non sono stati riscontrati casi di doppio-voto, voto prestampato (verifica del 15% delle schede elettorali) o di altri non aventi diritto.

Improcedibilità e/o inammissibilità delle questioni avanzate prima della data del voto;

Nel ricorso si riferisce che la candidata Saladino ben prima delle primarie avesse fatto presente l’inopportunità di tenere le primarie nella data prefissata, l’inopportunità del contributo volontario di euro 1 e la illegittimità dei requisiti per l’esercizio dell’elettorato attivo di cui all’art. 4 del Regolamento Primarie 2015. Le osservazioni sono improcedibili perché non provenienti dal Candidato interessato e comunque inammissibili perché i candidati hanno accettato, prima dell’inizio delle operazioni elettorali, il Regolamento per le primarie prestando esplicitamente il proprio consenso alle norme ivi contenute.

Sull’Accesso agli atti;

La Commissione provinciale di Garanzia ha deciso, anche se anomalo per prassi, di verificare tutti gli atti delle primarie (schede, liste degli elettori, verbali, etc…), nonostante, sia nell’intera giornata delle votazioni e sia durante la fase di sfoglio delle schede, non ci sia stata alcuna contestazione né verbale e né tantomeno per iscritto, e da parte dei rappresentanti dei candidati e da qualsiasi altro soggetto. Sentita anche la Commissione Nazionale di Garanzia si è deciso di non far partecipare le parti interessate alla verifica per accelerare i tempi della decisione considerata l’esigenza del Partito Democratico di prepararsi adeguatamente alla competizione elettorale. L’accesso agli atti, per prassi consolidata ed immodificabile anche in presenza di comunicazione degli organi politici, è negato in circostanze simili per evidenti ragioni di privacy e di celerità.

P.Q.M.

La Commissione provinciale di Garanzia, definitivamente decidendo, rigetta il ricorso presentato da Antonio Stabile e per l’effetto conferma la decisione della Commissione di Garanzia di primo grado convalidando la regolarità delle operazioni di voto delle Primarie tenutesi a Castrovillari il 22 Febbraio 2015 e vinte dal candidato Mimmo Lo Polito.

Così deciso in Cosenza, 16 Marzo 2015

 

                                                                                                ORIGINALE FIRMATO

Pietro Midaglia

Adriana Amodio

Santo Seminario

Monday the 11th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta